Categories
Il CBD per gli animali

Il CBD è un ottimo analgesico e antinfiammatorio naturale anche per i cani. I croccantini al CBD sono uno snack gustoso e semplice da somministrare. Aiuta il tuo amico a quattro zampe nella gestione dei suoi disturbi senza stress per l’organismo.

I prodotti contenenti CBD, negli ultimi anni, hanno avuto un grosso sviluppo grazie agli studi e alle ricerche che hanno dimostrato i numerosi benefici dati dall’assunzione di questa sostanza. Oltre a cibi e oli per esseri umani, tuttavia, esistono anche delle soluzioni contenenti CBD realizzate appositamente per i nostri amici a quattro zampe. All’interno, di questo articolo, andremo a parlare più nello specifico dei croccantini per cani a base di cannabidiolo (CBD), i quali sono in grado di interagire con il sistema nervoso per aiutare l’animale a mantenere uno stato di equilibrio.

Il CBD è un composto presente nella cannabis e nella canapa, e bisogna sottolineare come nella maggior parte dei casi l’olio di cannabidiolo, così come altri prodotti a base di questa sostanza, non contiene THC. Quest’ultimo è il composto che conferisce alla marijuana le classiche proprietà psicoattive. Difatti, la maggior parte dei prodotti a base di CBD non deriva dalla marijuana, bensì dalla canapa.

I benefici del CBD per i cani

Tra i principali benefici del cannabidiolo per i cani troviamo i medesimi dati dall’assunzione di questa sostanza da parte delle persone, ovvero un’ottima capacità di alleviare il dolore e l’ansia. Oltre a ciò, il CBD è anche in grado di dare un buon supporto alla cura di patologie che colpiscono gli animali, come la displasia e l’epilessia. Inoltre, è possibile somministrare prodotti a base di CBD al proprio cane anche in casi di ansia da separazione, artrite, dolore della mobilità e invecchiamento.

Oltre allo studio sugli effetti del cannabidiolo sugli esseri umani, negli ultimi tempi sono aumentate le ricerche relative ai benefici che il composto può portare anche agli animali. Tra questi, troviamo un approfondimento del 2021, realizzato da biologi e veterinari italiani, che analizza l’azione del CBD contro il dolore e l’infiammazione nei cani. I cannabinoidi, tra i quali troviamo proprio il cannabidiolo (CBD), sono in grado di interagire con i recettori endocannabinoidi presenti nel sistema nervoso centrale e periferico, e aiutano a mantenere l’equilibrio nel corpo e a garantire un normale stato di salute.

Prodotti al CBD per cani

Se dopo aver acquisito le informazioni necessarie in merito all’utilizzo del CBD sui cani, decidi di provare a migliorare la qualità di vita del tuo animale acquistando dei prodotti a base di cannabidiolo, ci sono alcune cose da tenere a mente. Ad esempio, non tutti gli oli e gli snack al CBD per cani presenti sul mercato sono uguali: è importante osservare la quantità di principio attivo presente nel prodotto, così come la qualità del composto. Per essere sicuri di fare del bene al proprio animale, è meglio acquistare non tenendo in considerazione esclusivamente il prezzo: nel momento in cui decidi di acquistare dei croccantini a base di CBD, oppure olio di cannabidiolo per cani, assicurati che il prodotto non contenga pesticidi o altre sostanze pericolose per la salute dell’animale.

Infine, assicurati che il produttore certifichi la quantità di CBD presente nel prodotto. Gli oli e i croccantini al cannabidiolo di Maria CBD Oil sono certificati e naturali al 100%. In questo modo, saprai regolare le dosi da somministrare al tuo amico a quattro zampe in maniera precisa.

snack al cbd per cani

I croccantini al CBD fanno bene ai cani?

Come abbiamo visto in precedenza, sono ormai molti gli studi che affermano come il CBD sia una sostanza utile anche per i cani. Più nello specifico, diverse ricerche sottolineano come il cannabidiolo possa essere una buona arma da usare contro il dolore artritico, particolarmente presente nei nostri amici a quattro zampe soprattutto con il passare degli anni. Uno studio della Cornell University College of Veterinary Medicine ha rilevato che i cani a cui è stato somministrato CBD in quantità pari a 4,4 mg per chilo, due volte al giorno, hanno mostrato un miglioramento significativo in relazione al sollievo dal dolore.

Joe Wakshlag, a capo dello studio, ha affermato che alcuni cani in condizioni critiche riuscivano, dopo pochi giorni di trattamento a base di CBD, a muoversi in maniera regolare. Uno studio della Baylor University ha inoltre riscontrato un miglioramento simile, aggiungendo che il CBD funziona meglio se somministrato in una formulazione liposomiale.

Per concludere, possiamo affermare che i croccantini al CBD sono in grado di apportare benefici significativi allo stato di salute generale dei cani, soprattutto in caso di patologie come l’artrite e altri dolori articolari.

Quante volte posso dare al mio cane un trattamento al CBD?

I trattamenti a base di CBD possono dunque dare una grossa mano ad alleviare il dolore dei nostri cani, oppure a migliorare il loro stato di benessere generale. Una domanda lecita da porsi a questo punto è: posso dare al mio cane un trattamento al CBD ogni giorno? La risposta è sì, ma è sempre bene osservare alcune informazioni in base al tipo di prodotto che si utilizza e allo stato di salute dell’amico a quattro zampe. Prima di tutto, consultare il proprio veterinario di fiducia può aiutare a comprendere la quantità di CBD da somministrare al cane in base ai bisogni specifici della situazione. In linea generale si possono poi seguire alcune regole stabilite in seguito ai risultati forniti dalle ricerche.

Il dosaggio consigliato inizialmente è di 0,1/0,2 mg per chilogrammo del peso corporeo dell’animale, somministrato oralmente per due volte al giorno. In seguito si può aumentare gradualmente, monitorando le risposte date dal cane in termini di sollievo dal dolore e stato di salute generale.

croccantini cbd per cani

Come agisce il CBD sugli animali domestici?

Come osservato nel corso dei paragrafi precedenti, i prodotti a base di cannabidiolo come i croccantini o gli oli di CBD per cani, possono apportare grossi benefici ai nostri animali domestici, così come avviene con gli esseri umani. I cannabinoidi, tra i quali troviamo anche il CBD, sono delle sostanze chimiche che imitano le funzioni degli endocannabinoidi, prodotti naturalmente in tutti i vertebrati. I recettori per gli endocannabinoidi si trovano su tutto il corpo, e agiscono come regolatori principali che segnalano ad altri sistemi quando mettersi in funzione o rallentare, in maniera tale da stabilizzare il corpo e riportarlo all’omeostasi.

È stato dimostrato che il CBD può avere una grande varietà di effetti per gli animali, tra cui la gestione del dolore, il controllo delle convulsioni e l’azione antinfiammatoria. Il cannabidiolo non ha inoltre un livello di tossicità noto e, se utilizzato seguendo le indicazioni riportate sulle istruzioni d’uso, è altamente improbabile che possa portare a un overdose. Diverse società che si prendono cura della salute degli animali per il mondo, tra cui l’Anti-Cruelty Society, fondata nel 1899, utilizzano l’olio di CBD per alleviare l’ansia negli animali. Lavorando a stretto contatto con veterinari e scienziati, la ricerca è ancora in corso per garantire ai nostri amici a quattro zampe di poter beneficiare sempre maggiormente dell’uso di prodotti a base di CBD.

Quanto tempo ci vuole perché faccia effetto?

Dopo aver approfondito gli effetti del CBD sugli animali domestici, è bene chiedersi quanto tempo ci vuole perché un trattamento al CBD faccia effetto su un cane. Come dimostrato dalle ricerche effettuate negli ultimi anni, il modo migliore e più rapido di assumere CBD è quello di applicare le gocce di olio sotto la lingua. In base al tipo di prodotto e alla concentrazione di cannabidiolo, la sostanza farà effetto dopo circa mezz’ora. Per problemi cronici come dolori articolari e mobilità, potrebbero essere necessarie dalle 2 alle 4 settimane per ottenere risultati ottimali, soprattutto se il cane ha bisogno di dosi elevate per alleviare i sintomi.

Ogni cane risponde poi in modo diverso ai croccantini al CBD e all’olio, motivo per il quale è bene osservare le risposte date dal proprio animale dopo avergli somministrato un nuovo integratore per la prima volta. In generale, ecco il tempo che il CBD ci impiega a fare effetto sui cani:

  • CBD somministrato in bocca o sulle gengive (somministrazione sublinguale) – circa 30/60 minuti;
  • CBD presente in croccantini e snack (assorbito nello stomaco) – circa 45/60 minuti.

Scegli per il tuo cane solo prodotti sicuri e qualità

Se ti sei interessato agli effetti del CBD sui cani e sugli animali domestici in generale, ti troverai di fronte a una grande offerta data da un mercato sempre in crescita. Il primo passo per scegliere correttamente è fare affidamento a un produttore certificato e che garantisce l’origine naturale al 100% dei propri integratori. Maria CBD Oil si impegna a garantire prodotti di qualità e che riescano a donare effettivi benefici ai propri consumatori, grazie a una formula pura e affidabile.

Per trovare prodotti certificati, legali e di qualità, visita subito il nostro shop online dove potrai valutare tutti i prodotti al CBD per animali.

Articoli Correlati