Le gocce di canapa stanno emergendo come una soluzione naturale per il sollievo dai dolori. L’olio di canapa può essere utilizzato come antinfiammatorio naturale. Vediamo la differenza tra i diversi oli di CBD, quale scegliere e come dosarlo.

Stai soffrendo di un dolore che proprio non ne vuole sapere di lasciarti stare? Hai già provato diversi rimedi ma non hai trovato ancora sollievo?

Le gocce di canapa, un prodotto derivato dalla pianta di cannabis, stanno rapidamente emergendo come una soluzione naturale per il sollievo dal dolore. 

La canapa è una pianta con una lunga storia di utilizzo terapeutico e la sua popolarità continua a crescere grazie alle potenziali proprietà benefiche dei cannabinoidi, in particolare del cannabidiolo. 

Il CBD ha dimostrato di avere effetti anti-infiammatori e analgesici, offrendo un’alternativa promettente per il trattamento di una vasta gamma di dolori, sia cronici che acuti.

Se stai muovendo i primi passi in questo mondo e vuoi saperne di più prima di provare, non preoccuparti. Esamineremo nel dettaglio come calmare il dolore con il CBD, le diverse modalità di utilizzo e le considerazioni importanti da tenere presenti prima di iniziare un trattamento. 

Scopriremo anche come dosare le gocce di canapa per i dolori e gli effetti collaterali potenziali. Se desideri scoprire come le gocce di canapa possono migliorare la tua qualità di vita e alleviare la tua sofferenza, continua a leggere.

Olio di CBD 15% (1500mg) Broad Spectrum

(13 recensioni dei clienti)
Il prezzo originale era: €39.00.Il prezzo attuale è: €21.25.

Esplora il potere naturale dell’Olio di CBD al 15% Broad Spectrum di Maria CBD Oil, una formula avanzata progettata per chi cerca benefici intensi senza THC. Questo olio, estratto da canapa di alta qualità, offre un supporto robusto al tuo benessere quotidiano, mantenendo la composizione ricca e variegata dei cannabinoidi della pianta. 100% Legale 100%…

SKU: 8059575480221
Category:

Come agisce l’olio di canapa contro i dolori

Il funzionamento dell’olio di canapa per dolori è possibile grazie a diversi componenti e fattori:

  • Cannabinoidi: il CBD, in particolare, ha dimostrato di avere proprietà analgesiche e antinfiammatorie e interagendo con il sistema endocannabinoide del corpo gioca un ruolo cruciale nella regolazione del dolore, dell’umore e delle risposte infiammatorie;
  • Acidi grassi essenziali: l’olio di canapa è ricco di acidi grassi essenziali come l’acido linoleico (omega-6) e l’acido alfa-linolenico (omega-3), questi acidi grassi possono contribuire a ridurre l’infiammazione, che è spesso una causa principale del dolore cronico;
  • Terpeni: l’olio di canapa contiene anche terpeni, che sono composti aromatici presenti nelle piante, alcuni terpeni hanno proprietà analgesiche e antinfiammatorie che possono contribuire al sollievo dal dolore;
  • Vitamine e minerali: l’olio di canapa è una buona fonte di vitamine come la vitamina E, che ha proprietà antiossidanti, gli antiossidanti possono aiutare a ridurre lo stress ossidativo e l’infiammazione nel corpo, contribuendo al sollievo dal dolore.

Vediamo ora le modalità di azione:

  • Interazione con i recettori del dolore: il CBD presente nell’olio di canapa può legarsi ai recettori CB1 e CB2 del sistema endocannabinoide, influenzando la percezione del dolore e riducendo l’infiammazione;
  • Inibizione delle citochine infiammatorie: il CBD e altri cannabinoidi possono ridurre la produzione di citochine infiammatorie, che sono molecole che promuovono l’infiammazione e il dolore;
  • Aumento degli endocannabinoidi naturali: il CBD può inibire l’enzima che degrada gli endocannabinoidi naturali nel corpo, aumentando così i livelli di questi composti che aiutano a modulare il dolore.

Ovviamente, l’efficacia dell’olio di canapa contro il dolore può variare da persona a persona e dipende da fattori come la gravità del dolore, la causa del dolore e la risposta individuale ai cannabinoidi. 

Come usare l’olio di canapa come antinfiammatorio

L’olio di canapa può essere utilizzato come un potenziale antinfiammatorio naturale grazie ai cannabinoidi, in particolare il cannabidiolo e agli acidi grassi omega-3 e omega-6 presenti nella pianta. 

Ecco come utilizzare il CBD per il dolore cronico e infiammatorio:

  • Scelta del prodotto: a monte, assicurati di acquistare olio di canapa di alta qualità da produttori affidabili, verifica che il prodotto sia stato estratto da piante di canapa industriali coltivate in modo biologico, poiché questo influisce sulla purezza e sulla potenza del prodotto;
  • Dosaggio: consulta un professionista della salute o segui le indicazioni presenti sull’etichetta del prodotto per determinare il dosaggio appropriato in base alle tue esigenze;
  • Somministrazione: l’olio di canapa può essere assunto per via orale, generalmente sotto forma di gocce, puoi aggiungerlo a cibi o bevande o assumerlo direttamente sotto la lingua per un’assimilazione più rapida, mentre alcuni prodotti a base di canapa, come creme o unguenti, possono essere applicati direttamente sulla pelle nelle aree interessate da infiammazioni localizzate;
  • Monitoraggio: tieni traccia dei tuoi sintomi e dei cambiamenti nell’infiammazione nel tempo, potrebbe essere necessario un periodo di tempo variabile per sperimentare i massimi benefici dell’olio di canapa;
  • Consulta un professionista: se stai cercando di utilizzare l’olio di canapa per affrontare problemi di infiammazione cronica o gravi, come i dolori articolari, dovresti anche consultare un medico o un professionista della salute prima di iniziare il trattamento, per ottenere consigli personalizzati.

Ricorda che i risultati possono variare da persona a persona e che questo rimedio naturale richiede costanza per poter essere efficace. 

Olio di canapa per dolori articolari

In quale modo agiscono le gocce di canapa per dolori articolari? Come abbiamo detto poco fa, grazie alle proprietà antinfiammatoria e analgesica, con la modulazione del sistema endocannabinoide e con gli altri nutrienti benefici di cui l’olio di canapa è ricco. 

Uno studio del 2016 ha esaminato gli effetti del CBD sull’artrite reumatoide nei ratti. I risultati hanno mostrato che il trattamento con CBD ha ridotto significativamente l’infiammazione e il dolore articolare senza effetti collaterali evidenti.

Un altro studio del 2017 ha esaminato l’effetto del CBD sull’osteoartrite nei ratti. I risultati hanno mostrato che l’applicazione topica di CBD ha ridotto significativamente il dolore e l’infiammazione articolare.

Anche uno studio più recente del 2022 ha dimostrato che il CBD è in grado di apportare miglioramenti al dolore, permette di riprende le funzioni fisiche e incrementa la qualità del sonno. Secondo Humanitas, sono circa 400.000 solo in Italia le persone che soffrono di artrite. Per questo motivo è molto importante riuscire a trovare un trattamento naturale in grado di alleviare i sintomi e, nella migliore delle ipotesi, trattare la malattia.

Quante gocce di canapa al giorno?

Il dosaggio di gocce di canapa per i dolori dipende da diversi fattori, tra cui il motivo per cui stai usando l’olio, la tua tolleranza individuale, il tuo peso corporeo e la concentrazione di CBD nell’olio. 

Come dicevamo, è importante consultare un professionista della salute e seguire le indicazioni specifiche sull’etichetta del prodotto che stai utilizzando, in quanto queste indicazioni possono variare.

Tuttavia, in generale, è consigliabile iniziare con un dosaggio basso e aumentarlo gradualmente fino a trovare la quantità che funziona meglio per te. 

Ecco alcuni suggerimenti:

  • Inizia con la dose minima: molte persone cominciano con 5-10 gocce di olio di canapa al giorno (che contengono tipicamente da 5 a 10 mg di CBD) per vedere come il loro corpo reagisce;
  • Aumenta gradualmente: se non riscontri i risultati desiderati, puoi aumentare gradualmente il dosaggio ogni pochi giorni (ad esempio, puoi aumentare di 5 gocce ogni 3-4 giorni fino a quando trovi la quantità ottimale);
  • Monitora i risultati: tieni un registro dei tuoi sintomi e del dosaggio utilizzato in modo da poter valutare come l’olio di canapa influisce sulla tua condizione;
  • Parla con un esperto: consulta un medico o un esperto in erboristeria se hai domande o hai bisogno di consigli specifici per il tuo caso.

Evita di superare le dosi raccomandate, perché potresti incappare in una mancanza di efficacia o in qualche effetto collaterale. 

Quanto CBD per trattare i dolori muscolari?

Se sei stato attento fino a qui avrai già capito che non esiste un dosaggio standard per tutti. 

In generale, quando ricorri all’olio di canapa come antidolorifico, è consigliabile seguire alcune linee guida generali.

Prima di tutto, inizia con una dose moderata. Per molti adulti, un buon punto di partenza è assumere da 10 a 30 milligrammi di CBD al giorno, questo può chiaramente variare a seconda della concentrazione del prodotto e della gravità del dolore.

E poi aumenta gradualmente. Se dopo un periodo di tempo non riscontri i risultati desiderati, puoi aumentare gradualmente il dosaggio. Incrementa la dose di 5-10 milligrammi alla volta ogni pochi giorni, monitorando attentamente la tua reazione.

Ricorda che le gocce di CBD per dolori sono un rimedio naturale che può richiedere del tempo per fare effetto. Le dosi ottimali varieranno da persona a persona, quindi è importante ascoltare il tuo corpo e regolare il dosaggio di conseguenza. Evita di superare le dosi raccomandate e assicurati di utilizzare sempre prodotti di alta qualità.

Qual è l’effetto collaterale di maggior rilievo del cannabidiolo?

Il CBD è generalmente considerato sicuro e ben tollerato, con pochi effetti collaterali significativi riportati. Tuttavia, questo è vero nel momento in cui viene utilizzato in modo appropriato.

L’effetto collaterale più di rilievo, anche se non comune, del CBD include la stanchezza e la sonnolenza. Alcune persone hanno riportato una sensazione di sonnolenza o affaticamento dopo aver assunto il CBD. Questo è più frequente quando si assume una dose elevata. Pertanto, è importante evitare di guidare o compiere attività che richiedono attenzione durante l’assunzione di CBD, specialmente all’inizio del trattamento.

Altre rare controindicazioni delle gocce di canapa possono includere cambiamenti nell’appetito, nel peso, diarrea o sbalzi d’umore.

Non devi dimenticare che il CBD può interagire con alcuni farmaci, quindi è importante consultare un medico se stai già seguendo un’altra cura, specialmente quelli metabolizzati dal citocromo P450.

In ogni caso, la maggior parte di questi effetti collaterali sono lievi e temporanei. Se sperimenti controindicazioni sgradevoli o gravi, consulta subito un medico e interrompi il trattamento. 

gocce di cbd per i dolori muscolari

Quale olio di CBD scegliere a seconda dei dolori?

Le gocce di canapa per i dolori non sono tutte uguali, conoscere le differenze tra i prodotti è molto importante per trovare quello giusto per le tue esigenze. 

Ecco quali sono le principali categorie di olio di CBD

  • A spettro completo (Full spectrum): questo tipo di olio contiene non solo CBD, ma anche tracce di altri cannabinoidi, terpeni e composti presenti naturalmente nella pianta di cannabis che insieme creano un “effetto entourage”, in cui i diversi composti lavorano in sinergia per potenziare i benefici terapeutici;
  • Ad spettro ampio (Broad spectrum): questo tipo di olio contiene CBD e altri cannabinoidi, ma solitamente è privo di THC, il composto psicoattivo della cannabis, offre quindi molti dei benefici del full spectrum senza il rischio di effetti psicoattivi;
  • Isolato: contiene solamente CBD ma non tutte le altre sostanze prodotte dalla pianta di canapa. 

Se hai dolori muscolari o infiammazioni, un olio di CBD a spettro completo può essere una buona scelta, in quanto questi composti aggiuntivi possono contribuire al sollievo. Il broad spectrum è invece una scelta appropriata se vuoi evitare qualsiasi traccia di THC.

Inoltre, la percentuale di CBD negli oli può variare notevolmente. Generalmente, le concentrazioni di CBD vanno da 5% (500 mg per flacone da 10 ml) fino a oltre il 30% (3000 mg per flacone da 10 ml). Le percentuali di CBD da scegliere dipendono dalla gravità dei tuoi dolori e dalla tua tolleranza individuale. 

Quando scegli un olio di CBD, è importante anche prestare attenzione alla qualità del prodotto, alla provenienza della canapa e alla presenza di certificazioni che attestino la purezza e la potenza del prodotto. 

Se cerchi prodotti sicuri ed efficaci, visita lo shop di Maria CBD Oil per esplorare la nostra gamma di prodotti e trovare la soluzione ideale per le tue esigenze.

Articoli Correlati