L’epidermide secca può portare a una sensazione di tensione e prurito fastidioso, creando un circolo vizioso che può diventare cronico se non affrontato adeguatamente. Dall’idratazione profonda con creme specifiche all’adozione di una corretta routine di cura della pelle puoi recuperare la vitalità della tua pelle donandole un aspetto sano e confortevole tutto l’anno.

In inverno, o in situazioni particolari, ti capita di avere la pelle più secca del solito e non fai altro che grattarti? Ti senti a disagio quando sei in mezzo agli altri? Vorresti che la tua pelle mantenesse lo stesso grado di benessere tutto l’anno? 

La pelle secca e il prurito costituiscono un problema comune che affligge molte persone in certi periodi dell’anno, generando disagio e compromettendo il benessere quotidiano. 

Questa condizione può essere causata da una serie di fattori tra cui l’esposizione eccessiva a temperature estreme, l’umidità insufficiente, l’utilizzo di detergenti aggressivi o semplicemente dalla predisposizione genetica. 

L’epidermide secca può portare a una sensazione di tensione e prurito fastidioso, creando un circolo vizioso che può diventare cronico se non affrontato adeguatamente.

Ti è familiare questa sensazione? Fortunatamente, esistono diversi rimedi e strategie per alleviare la pelle secca e il prurito, che ti permettono di ristabilire un equilibrio cutaneo salutare. 

Dall’idratazione profonda con creme specifiche all’adozione di una corretta routine di cura della pelle, nel corso di questo articolo esploreremo insieme i motivi alla base di questa condizione e vedremo consigli pratici per prevenirla e gestirla efficacemente. 

Comprendendo le cause sottostanti e adottando soluzioni mirate, puoi recuperare la vitalità della tua pelle donandole un aspetto sano e confortevole tutto l’anno.

Crema viso Idratante con CBD

(3 recensioni dei clienti)
18.90

La nostra crema idratante per il viso al CBD è stata pensata per avere un prezioso complesso di principi attivi per sostenere la pelle e una cute elastica. È ideale soprattutto per le pelli secche, irritate e con tendenza all’arrossamento, fornisce un’idratazione intensa e allo stesso tempo un effetto rigenerante. Crema Viso Idratante CBD Idrata…

Hai mai sentito parlare di xerosi cutanea?

La xerosi cutanea è un termine medico utilizzato per descrivere la condizione della pelle secca e desquamata. Questa condizione si verifica quando la pelle perde la sua normale idratazione e diventa disidratata, spesso risultando in una superficie cutanea ruvida, screpolata o pruriginosa. 

La pelle è composta da diversi strati, tra cui lo strato corneo, che è lo strato più superficiale. Lo strato corneo è composto da cellule morte che si rinnovano continuamente. Quando lo strato corneo è idratato correttamente, le cellule morte si staccano facilmente, lasciando la pelle liscia e morbida.

Nella xerosi cutanea, lo strato corneo è disidratato e le cellule morte si attaccano tra loro, formando squame.

Quindi cos’è la xerosi cutanea? È un disturbo della pelle caratterizzato da un’eccessiva secchezza della cute. Si tratta di una condizione molto comune, che può colpire persone di tutte le età, ma che è più frequente negli anziani.

La xerosi cutanea può riguardare diverse parti del corpo, ma è più facile vederla in zone come le mani, i piedi, le gambe e i gomiti. Addirittura, potresti soffrire di pelle secca e prurito sulla schiena. 

Cosa può provocare il prurito alla pelle?

Il prurito associato alla xerosi cutanea può essere causato da diversi fattori. In primo luogo, la perdita di idratazione naturale della pelle porta a una diminuzione della sua barriera protettiva, rendendola più suscettibile a irritazioni esterne. L’aria secca, le temperature estreme e i detergenti aggressivi possono quindi irritare la pelle, provocando il prurito. Così come alcuni farmaci, alcune condizioni mediche o, più semplicemente, l’invecchiamento. 

Inoltre, la xerosi cutanea può essere collegata a una carenza di alcune vitamine e nutrienti essenziali per la salute della pelle. 

Quindi, che vitamina manca quando si soffre di pelle secca? In particolare, la mancanza di vitamina E può contribuire a questo particolare disturbo. La vitamina E è un potente antiossidante che aiuta a proteggere le cellule cutanee dai danni causati dai radicali liberi. Una dieta carente di questa vitamina potrebbe compromettere la capacità della pelle di trattenere l’umidità e mantenere la sua elasticità.

In realtà, ci sono anche altre vitamine che giocano un ruolo fondamentale nella salute della pelle. La vitamina A, ad esempio, è coinvolta nella produzione di sebo, l’olio che aiuta a mantenere la pelle idratata, mentre la vitamina D gioca un ruolo nelle attività cellulari. 

pelle secca e prurito

I sintomi della pelle secca che prude

La pelle secca che prude può manifestarsi con una serie di sintomi che possono variare in intensità. 

Ecco alcuni dei più comuni:

  • Prurito: è il sintomo predominante e può variare da lieve a molto intenso, è spesso il risultato della disidratazione della pelle e della sua incapacità di trattenere adeguatamente l’umidità;
  • Arrossamento: le zone caratterizzate da pelle secca e prurito possono facilmente arrossarsi;
  • Desquamazione o squamosità: la pelle secca tende a desquamarsi o a formare piccole squame che possono aumentare la necessità di grattarsi; 
  • Sensazione di tensione: la pelle secca è priva di elasticità e questo può causare una tensione, soprattutto dopo il lavaggio o in ambienti con bassa umidità;
  • Piccole crepe o screpolature: in casi più gravi, la pelle secca può sviluppare piccole crepe o screpolature, specialmente in aree soggette a movimento frequente, come mani e piedi;
  • Irritazioni cutanee: infine, la pelle secca è più suscettibile alle irritazioni, che possono essere causate da fattori esterni come detergenti aggressivi o da graffi dovuti al prurito.

Quindi, grattarsi è fuori questione quando si soffre di pelle secca e prurito. Così facendo rischieresti solo di peggiorare la situazione e far sorgere delle infiammazioni. 

Cosa fare quindi? Vediamo insieme come gestire al meglio la pelle secca e il prurito.

Come far passare il prurito alla pelle?

L’obiettivo se soffri di pelle secca è di ripristinare l’idratazione cutanea e alleviare l’irritazione. E ci sono molti modi per farlo. 

Alcuni ti aiutano a trattare il prurito già presente mentre altri consigli sono best practice per evitare di farlo insorgere di nuovo. 

Utilizza creme idratanti

L’utilizzo di creme idratanti, consigliato anche tra i rimedi naturali per la dermatite, è un passo fondamentale nel trattamento della pelle secca. Questi prodotti svolgono infatti diverse funzioni che contribuiscono a lenire e a prevenire il prurito:

  • Ripristinano l’umidità: contengono ingredienti come glicerina, acido ialuronico, urea e oli naturali che aiutano a ripristinare e trattenere l’umidità nella pelle, riducendo così la secchezza;
  • Rafforzano la barriera cutanea: molti idratanti contengono ingredienti che contribuiscono a rafforzare la barriera cutanea, aiutando a prevenire la perdita di acqua e a proteggere la pelle da fattori esterni irritanti;
  • Calmano l’irritazione: gli ingredienti lenitivi e antinfiammatori presenti in alcune creme idratanti, come l’aloe vera, il CBD o la camomilla, possono contribuire a calmare l’irritazione e a ridurre il prurito;
  • Rendono la pelle più morbida: l’idratazione regolare migliora l’elasticità della pelle, riducendo la sensazione di tensione e disagio.

Per ottenere i massimi benefici, applica la crema idratante sulla pelle appena dopo il lavaggio, quando la pelle è ancora leggermente umida. Questo aiuta a intrappolare l’umidità appena assorbita dalla pelle.

Crema viso Idratante con CBD

(3 recensioni dei clienti)
18.90

La nostra crema idratante per il viso al CBD è stata pensata per avere un prezioso complesso di principi attivi per sostenere la pelle e una cute elastica. È ideale soprattutto per le pelli secche, irritate e con tendenza all’arrossamento, fornisce un’idratazione intensa e allo stesso tempo un effetto rigenerante. Crema Viso Idratante CBD Idrata…

Evita bagni troppo caldi o frequenti

L’acqua calda può rimuovere gli oli naturali presenti sulla superficie della pelle, contribuendo così alla sua secchezza e rendendola più suscettibile al prurito. 

Ecco alcuni suggerimenti per una corretta igiene personale, soprattutto se soffri di pelle secca e prurito in tutto il corpo:

  • Temperature moderate: opta per docce o bagni a temperature intermedie, l’acqua tiepida è meno aggressiva sulla pelle rispetto a quella calda;
  • Limita la durata: bagni prolungati possono contribuire a una maggiore perdita di idratazione;
  • Detergenti delicati: usa detergenti pensati per pelli secche e senza profumo, per evitare irritazioni aggiuntive;
  • Asciugatura delicata: dopo il bagno o la doccia, tampona delicatamente la pelle invece di strofinare vigorosamente;
  • Evita i cosmetici su alcune zone: se soffri di pelle secca e prurito sul viso, considera l’uso di detergenti solo quando necessario e limita l’uso dei cosmetici;
  • Idratazione immediata: applica immediatamente una crema idratante sulla pelle dopo il bagno o la doccia per aiutare a sigillare l’umidità.

Queste sono delle buone abitudini che ti permettono sia di trattare un disturbo già in corso sia di evitare la sua insorgenza. 

Indossa indumenti in fibre naturali

Le fibre naturali, come il cotone e il lino, offrono diversi vantaggi per la pelle:

  • Traspirabilità: consentono alla pelle di respirare, prevenendo la trattenuta di umidità che potrebbe causare irritazioni;
  • Assorbimento dell’umidità: il cotone, in particolare, ha la capacità di assorbire e trattenere l’umidità, mantenendo la pelle più asciutta e riducendo la sensazione di umidità che potrebbe causare prurito;
  • Minore attrito: le fibre naturali sono generalmente più morbide sulla pelle rispetto a materiali sintetici, riducendo così il rischio di irritazione e prurito causato da un’eccessiva frizione;
  • Evita allergeni: le fibre naturali sono meno propense a provocare reazioni allergiche rispetto ai tessuti sintetici proprio grazie alle loro componenti.

In generale, se soffri di pelle secca e prurito sulle braccia o gambe, privilegia indumenti larghi e morbidi. Inoltre, lava i vestiti con detergenti delicati, evitando ammorbidenti o sostanze chimiche aggressive che possono rimanere sulla pelle. 

Bevi acqua a sufficienza

È tra i migliori rimedi naturali per pelle secca e prurito. L’acqua svolge un ruolo essenziale nel mantenere l’equilibrio idrico dell’organismo, compresa la pelle. 

Vediamo come l’idratazione interna può influenzare la pelle secca:

  • Migliora l’idratazione: bere abbastanza acqua aiuta a mantenere l’idratazione interna, che può riflettersi positivamente sulla pelle, riducendo la secchezza e il prurito;
  • Sostiene la funzione barriera della pelle: che è essenziale per prevenire la perdita eccessiva di umidità;
  • Promuove la circolazione sanguigna: una buona circolazione sanguigna contribuisce al trasporto di nutrienti e idratazione alle cellule della pelle, favorendo un aspetto sano;
  • Aiuta a eliminare tossine: contribuisce indirettamente alla salute generale della pelle.

Per mantenere la pelle idratata, dovresti bere almeno otto bicchieri d’acqua al giorno. Tuttavia, le esigenze possono variare in base al peso corporeo, all’età, al livello di attività fisica e ad altri fattori individuali. Per aumentare l’apporto di acqua puoi optare per una dieta equilibrata ricca di frutta e verdura, anch’esse idratanti. 

Applica impacchi freddi

I benefici degli impacchi freddi non sono per nulla da sottovalutare:

  • Sollievo immediato: possono fornire sollievo istantaneo dal prurito, riducendo la sensazione di irritazione sulla pelle;
  • Riducono l’infiammazione: il freddo può aiutare a calmare l’infiammazione ed eventuali rossori o gonfiori associati al prurito;
  • Contrastano la sensazione di calore: in situazioni in cui la pelle è arrossata o avverti una sensazione di calore, gli impacchi freddi possono contribuire a rinfrescare la zona interessata.

Puoi utilizzare del ghiaccio istantaneo oppure, più semplicemente, un rimedio fatto in casa avvolgendo dei cubetti di ghiaccio o un sacchetto di verdura congelata dentro un panno sottile. Poi applica delicatamente sulla zona pruriginosa per alcuni minuti, facendo attenzione a non toccare direttamente la pelle con il ghiaccio. 

Quando diventa necessario ricorrere al medico?

Dovresti consultare un medico se la pelle secca e il prurito persistono o peggiorano nonostante l’adozione delle misure preventive e il trattamento che hai applicato. 

Parla con uno specialista nei seguenti casi

  • Persistenza dei sintomi: se la pelle secca e il prurito durano per un periodo prolungato senza miglioramenti;
  • Gravi sintomi o irritazioni cutanee: se la pelle secca è accompagnata da rossore esteso, gonfiore, vesciche o se si sviluppano crepe o lesioni profonde;
  • Prurito notturno persistente: il prurito che si verifica principalmente di notte potrebbe essere indicativo di condizioni dermatologiche più complesse, come eczema o psoriasi;
  • Cambiamenti improvvisi nella pelle: se noti macchie nuove, alterazioni della pigmentazione o escoriazioni che non guariscono;
  • Pelle secca associata ad altri sintomi: se è accompagnata da sintomi sistemici, come stanchezza e perdita di peso non spiegata, potrebbe essere indicativo di condizioni mediche sottostanti di altra natura; 
  • Condizioni preesistenti: se soffri di condizioni cutanee preesistenti, come dermatiti o psoriasi.

Un dermatologo sarà in grado di esaminare attentamente la tua pelle, valutare la storia clinica e formulare un piano di trattamento personalizzato per affrontare la causa sottostante dei sintomi. La diagnosi corretta è la base di partenza per una gestione efficace della pelle secca e pruriginosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati