La pelle arrossata nel cane può avere diverse cause e creare problemi e disagi come prurito, bruciore e infiammazione. Prima di ricorrere ai medicinali, ci sono una serie di prodotti e rimedi naturali per favorire il benessere dell’animale.

Hai notato che la pelle del tuo cane si arrossa molto facilmente in certe zone? Magari succede quando mangia un cibo particolare oppure quando si strofina contro qualcosa di specifico? Stai cercando quindi dei rimedi per la pelle arrossata del cane che siano veramente efficaci?

La pelle arrossata nei nostri amici a quattro zampe è un segnale che non dovrebbe mai essere ignorato, poiché può essere sintomo di diverse condizioni sottostanti. 

Questo fenomeno, spesso visibile attraverso la sottile pelliccia del nostro fedele compagno di vita, può essere causato da una varietà di fattori, tra cui allergie, irritazioni cutanee, o persino problemi più gravi come infezioni dermatologiche. Andando avanti nello studio di questa condizione, esploreremo le cause comuni e forniremo rimedi che puoi provare fin da subito per alleviare la sofferenza e il disagio.

La salute della pelle del tuo cane è un aspetto cruciale del suo benessere generale, poiché influenza non solo il suo comfort, ma anche il suo stato emotivo. 

Riconoscere i segnali di una pelle arrossata è il primo passo per prendersi cura adeguatamente del tuo amico peloso. Ma non preoccuparti, esamineremo insieme le diverse sfaccettature di questa condizione e ti forniremo consigli preziosi su come prevenirne l’insorgenza e trattarla nel modo migliore possibile.

Perché il cane ha la pelle arrossata?

La pelle arrossata nel cane può derivare da una serie di cause, in tutti i casi però richiede una cura particolare da parte del proprietario. Allergie alimentari o ambientali, punture di insetti, o contatto con sostanze irritanti come detergenti possono provocare irritazioni cutanee. 

Problemi più gravi, come infezioni fungine o batteriche, possono anch’essi manifestarsi con arrossamenti. Tra l’altro, devi fare attenzione alle lesioni cutanee per evitare che si infettino e sfocino in un disturbo ancora più grave. 

Inoltre, l’igiene insufficiente o bagni eccessivi possono sottrarre ai peli naturali del cane i loro oli protettivi, contribuendo all’irritazione. 

Devi sapere che alcune razze sono più suscettibili a disturbi cutanei, e fattori genetici possono giocare un ruolo da non sottovalutare. 

Infine, anche lo stress e la tensione possono influire sulla salute della pelle. Se il tuo cane sta affrontando un periodo difficile a livello emotivo potrebbe manifestarlo proprio attraverso questa condizione. 

Come capire se il cane ha la dermatite?

Riconoscere se il tuo cane soffre di dermatite richiede un’osservazione attenta dei segnali che potrebbero indicare problemi cutanei. 

Vedremo a breve la differenza tra alcune condizioni diverse fra loro ma che possono manifestarsi con sintomi simili. Conoscerle è molto importante per arrivare a una diagnosi corretta e quindi alla cura migliore possibile.

Innanzitutto, presta attenzione a eventuali arrossamenti, gonfiori o perdite di liquidi sulla pelle. La presenza di aree pruriginose o la tendenza del cane a leccarsi o grattarsi in modo eccessivo possono essere sintomi chiave di dermatite. Osserva se il tuo cane mostra segni di disagio o irritabilità durante il contatto fisico o durante la manipolazione delle zone interessate.

La dermatite può manifestarsi anche con la comparsa di pustole, croste, o desquamazione della pelle. Un cambiamento nel pelo, come la perdita di peli o la comparsa di zone addirittura senza pelo, potrebbe essere un segnale ulteriore di problemi dermatologici. 

Osserva molto bene anche le sue reazioni a determinate abitudini. Questa analisi potrebbe aiutarti a capire se il problema è scatenato dalla dieta, da un fattore esterno oppure se è in corso una malattia più grave.

Se noti uno o più di questi segnali, è sempre importante consultare un veterinario tempestivamente. Benché tu possa fare una stima di massima della condizione del tuo animale domestico, l’intervento di uno specialista è fondamentale per trovare la cura migliore.

rimedi naturali per il cane con la pelle arrossata

Cause e sintomi di lesioni cutanee e pelle arrossata nel cane

Come dicevamo, le lesioni cutanee e la pelle arrossata possono manifestarsi per varie ragioni, tra cui allergie, irritazioni da contatto, infezioni cutanee o condizioni più complesse come dermatiti. 

Identificare la causa specifica di tali manifestazioni è cruciale per un trattamento efficace, sia quando parliamo di farmaci sia quando ci orientiamo verso rimedi naturali.

I sintomi possono variare dalla presenza di arrossamenti, gonfiori o lesioni visibili sulla pelle, all’eccessivo leccamento o grattamento, pustole, croste e alterazioni nel pelo. 

La dermatite nel cane, in particolare, può essere una delle principali responsabili di questi disturbi cutanei. Esaminiamo ora in dettaglio le diverse cause e i sintomi correlati a queste problematiche cutanee nei nostri fedeli compagni a quattro zampe per trovare il trattamento giusto.

Dermatite atopica nel cane

Iniziamo proprio parlando della dermatite del cane, che può presentarsi in forme diverse. La dermatite atopica è un’infiammazione cronica, spesso associata a una predisposizione genetica e a reazioni ambientali. 

Questa patologia può derivare da una risposta ipersensibile del sistema immunitario alle sostanze comuni presenti nell’ambiente come acari, muffe o altri allergeni stagionali, come i pollini.

Le cause della dermatite atopica nel cane sono complesse, coinvolgendo una combinazione di fattori genetici, ambientali e immunologici. Alcune razze canine sono più suscettibili, ma la malattia può colpire cani di qualsiasi razza e età.

È quindi una risposta di cani predisposti a questo genere di disturbo ed è molto importante sapere che non è contagiosa. Per questo motivo, può darsi che il tuo cane la sviluppi ciclicamente in un determinato periodo dell’anno. 

I sintomi tipici della dermatite atopica includono prurito intenso, arrossamento cutaneo, perdita di pelo, pustole, croste e lesioni da grattamento. Il cane può leccarsi o mordere la zona interessata in modo eccessivo, cercando sollievo dall’irritazione.

Il trattamento della dermatite atopica richiede una gestione integrata che potrebbe includere terapie mediche, cambiamenti nella dieta, controllo ambientale e trattamenti topici. 

In certi casi, il cambiamento di alcune piccole abitudini può rappresentare già di per sé una soluzione. Nei casi più gravi è invece necessario affiancare un trattamento a base farmacologica o naturale per superare il periodo di crisi. 

Allergie alimentari

Le allergie alimentari nei cani sono reazioni eccessive del sistema immunitario a specifici ingredienti presenti nella loro dieta. Questa risposta ipersensibile può causare una serie di sintomi sgradevoli e disturbanti per il cane, tra cui appunto manifestazioni cutanee. 

Le cause delle allergie alimentari sono spesso legate alle proteine presenti nel cibo, come carne di manzo, pollo, pesce, uova o cereali come grano e mais.

I sintomi di tali allergie possono variare, ma spesso includono prurito intenso, arrossamento della pelle, irritazioni cutanee, perdita di pelo, infezioni dell’orecchio, vomito e diarrea. Alcuni cani possono mostrare anche sintomi gastrointestinali come flatulenza e disturbi dello stomaco.

Per identificare le allergie alimentari, dovresti condurre un’indagine accurata della dieta del cane e introdurre gradualmente un processo di eliminazione per individuare gli ingredienti scatenanti. In alcuni casi, il veterinario ti potrebbe raccomandare test specifici per allergie alimentari.

Il trattamento più semplice delle allergie alimentari coinvolge quindi l’adozione di una dieta a eliminazione, in cui vengono rimossi gli allergeni sospetti dalla dieta del cane. Integratori e farmaci possono essere prescritti per gestire i sintomi e promuovere la salute della pelle.

In caso di sospetta allergia alimentare, dovresti sempre consultare un veterinario per una diagnosi accurata e un piano di gestione adatto alle esigenze specifiche del cane, anche in relazione al suo peso, all’età e ad eventuali altre patologie.

Dermatite allergica

Simile alla dermatite atopica, la dermatite allergica si sviluppa come risposta non tanto genetica ma di rigetto verso un allergene specifico

Tra le principali cause di dermatite allergica rientrano le punture di insetti, come zanzare o pulci, e allergeni ambientali come pollini, acari e muffe. Questa condizione può essere scatenata anche da allergie alimentari o irritazioni da contatto con sostanze chimiche.

I sintomi della dermatite allergica nei cani possono variare, ma comunemente includono prurito intenso, arrossamento, irritazioni, pustole, croste e perdita del pelo. Il cane potrebbe leccarsi in modo eccessivo e provocare lesioni cutanee ancora più estese. 

Il trattamento può includere l’uso di antistaminici per ridurre il prurito, terapie topiche come shampoo medicati o creme, e, in alcuni casi, la somministrazione di steroidi o immunosoppressori per controllare l’infiammazione. 

Sempre più persone si stanno orientando verso trattamenti naturali altrettanto efficaci ma meno invasivi, come il CBD per animali domestici. Anche in questo caso è importante consultare il medico, soprattutto se il cane sta già seguendo una cura farmacologica per la gestione di questo o di un altro disturbo. 

Come disinfettare la pelle arrossata del cane?

Tra i rimedi per la pelle arrossata del cane c’è, prima di tutto, una corretta igiene

Se la pelle arrossata è leggera e non è associata a lesioni gravi, quindi non serve l’intervento di un veterinario nell’immediato, puoi seguire alcune precauzioni generali:

  • Pulizia delicata: utilizza una soluzione salina o un detergente specifico per la pelle consigliato dal veterinario per pulire delicatamente l’area interessata, ma evita l’uso di sostanze troppo aggressive che potrebbero irritare ulteriormente la pelle;
  • Asciugatura: dopo la pulizia, assicurati di asciugare completamente l’area perché l’umidità può peggiorare le condizioni cutanee;
  • Creme o gel lenitivi: applica prodotti, preferibilmente consigliati dal veterinario e naturali, che contengano ingredienti come CBD, aloe vera o calendula, che possono aiutare ad alleviare il prurito e a ridurre l’infiammazione;
  • Evita sostanze irritanti: limita l’esposizione del cane a sostanze che potrebbero peggiorare la situazione, come detergenti aggressivi o prodotti chimici, soprattutto se stai trattando un’allergia; 
  • Collare protettivo: in caso di tentativi del cane di leccare o mordere l’area, potrebbe essere utile utilizzare un collare protettivo per evitare peggioramenti.

Durante questa fase cerca di essere gentile e delicato con il tuo cane, per evitare di causargli ulteriore stress e agitazione. 

Come alleviare il prurito al cane in modo naturale?

Ti sei convinto sui rimedi per la pelle arrossata nel cane di origine naturale? Ecco alcune opzioni bio che potrebbero fare al caso vostro:

  • CBD: è il principio attivo estratto dalla pianta di cannabis con proprietà antidolorifiche, antinfiammatorie, lenitive e idratanti, devi però fare ben attenzione a seguire il dosaggio di CBD per cani consigliato in base al peso dell’animale; 
  • Bagni con avena: possono essere lenitivi per la pelle e puoi farli preparando un impacco di avena o utilizzando shampoo specifico per cani;
  • Olio di cocco: ha proprietà idratanti e lenitive, ne puoi applicare una piccola quantità sulla zona interessata;
  • Camomilla: prepara una tisana di camomilla e lasciala raffreddare, poi applica delicatamente la soluzione sulla pelle arrossata del cane usando un batuffolo di cotone;
  • Aceto di mele: può aiutare a ristabilire il pH della pelle, ma ricordati di diluirlo in acqua per non ottenere l’effetto contrario; 
  • Borotalco o amido di mais: aiuta a mantenere asciutta e fresca l’area arrossata; 
  • Integratori di acidi grassi omega-3: sono presenti ad esempio nell’olio di pesce, possono contribuire alla salute della pelle e ridurre l’infiammazione.

Ricorda che è sempre consigliabile consultare un veterinario prima di procedere con qualsiasi trattamento per garantire che sia appropriato per la condizione specifica del tuo cane, anche quando si tratta di prodotti biologici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati