I nostri consigli su come eliminare i punti neri e i rimedi naturali efficaci per non appesantire la pelle, lasciarla respirare e ritrovare luminosità. Con la giusta routine di cura della pelle e alcune pratiche efficaci, puoi ottenere in poco tempo una pelle più chiara e radiosa.

Quando ti guardi allo specchio proprio non puoi sopportare quei fastidiosi punti neri? Da lontano, magari, non sono neanche troppo visibili ma appena ti avvicini un po’ di più non puoi non notare la loro presenza. 

Eliminare i punti neri è una sfida comune per molti, ma con la giusta routine di cura della pelle e alcune pratiche efficaci, puoi ottenere in poco tempo una pelle più chiara e luminosa. 

Non sai da che parte cominciare? Non preoccuparti, esploreremo insieme approcci naturali e prodotti consigliati. Qui troverai consigli pratici per la cura e la prevenzione a lungo termine. 

Quindi come eliminare i punti neri? I rimedi vanno dalla pulizia profonda alla scelta degli esfolianti giusti, per mantenere la pelle libera da impurità e raggiungere un viso radiante. 

Se stai cercando soluzioni efficaci per ottenere una pelle impeccabile, sei nel posto giusto per scoprire i segreti con cui sconfiggere i punti neri una volta per tutte.

Cosa sono i punti neri?

I punti neri, noti anche come comedoni aperti, sono imperfezioni cutanee comuni causate dall’accumulo di sebo e cellule morte della pelle nei pori. Questi pori ostruiti, quando esposti all’aria, tendono a ossidarsi, assumendo una colorazione scura caratteristica. 

Come vedremo nel dettaglio tra poco, i punti neri si verificano principalmente nella zona del viso, come fronte, naso e mento, ma possono comparire anche su altre aree del corpo.

La produzione eccessiva di sebo, spesso influenzata da fattori come l’età, le condizioni ormonali e l’igiene della pelle, può favorire la formazione di punti neri. 

Mentre non sono dolorosi né infiammati come i brufoli, i punti neri possono essere considerati inestetici e sono spesso oggetto di preoccupazione soprattutto da parte delle donne.

Ora potrebbe sorgerti un’altra domanda: se non soffro di acne e non ho altri inestetismi, come mai si formano i punti neri? Capiamo insieme perché alcune parti del corpo sono comunque soggette a questo inestetismo, se così vogliamo chiamarlo. 

Perché vengono soprattutto su naso e mento?

I punti neri si verificano più frequentemente su naso e mento, e in una misura minore sulla fronte, in una zona nota come “zona T“. 

Perché? Ciò è dovuto principalmente alla presenza di ghiandole sebacee più attive in queste aree. 

Le ghiandole sebacee sono quelle che producono il sebo, un olio naturale di per sé utile a mantenere la pelle idratata. Tuttavia, quando le ghiandole sebacee producono eccessivamente il sebo, o quando i pori della pelle diventano ostruiti da cellule morte della pelle, il sebo può accumularsi e formare punti neri.

Il naso e la zona circostante sono particolarmente soggetti a una produzione eccessiva di sebo perché le ghiandole sebacee in queste aree sono più grandi e più attive. Il mento è anche una zona comune per i punti neri.

Dicevamo che fattori quali le variazioni ormonali, la genetica, l’uso di cosmetici comedogeni e una routine di pulizia inadeguata possono contribuire alla formazione di punti neri. 

Come eliminare i punti neri?

È utile capire come si forma un inestetismo per poterlo combattere adeguatamente correggendo abitudini sbagliate che possono farlo insorgere o aggravarlo. Tuttavia, ancora più interessante è capire come eliminare i punti neri. 

Dato che si tratta di un problema abbastanza diffuso, i rimedi a tua disposizione sono vari. Scegliere uno o l’altro dipende puramente dalle tue disponibilità ed esigenze. 

 Ciò che faremo è darti un ventaglio di opzioni tra cui potrai trovare quella che più si adatta alla tua routine. 

Detergi il viso nel modo corretto

Se ti ricordi, i punti neri sono generati da un’eccessiva produzione di sebo e da un accumulo di cellule morte. Quindi, la prima cosa che puoi fare per togliere i punti neri è purificare il viso con una corretta detersione

Ecco alcuni passaggi che possono aiutarti a mantenere la pelle libera da impurità:

  • Usa un detergente delicato: scegli un detergente viso apposito per il tuo tipo di pelle, preferibilmente uno che contenga ingredienti come l’acido salicilico o l’acido glicolico, noti per le loro proprietà esfolianti;
  • Lavaggio regolare: pulisci il viso due volte al giorno, al mattino e alla sera poiché l’igiene regolare aiuta a rimuovere il sebo in eccesso, le cellule morte della pelle e altri detriti che possono contribuire alla formazione di punti neri;
  • Acqua tiepida: usa acqua tiepida per lavare il viso, perché l’acqua troppo calda può irritare la pelle, mentre l’acqua fredda potrebbe non apre i pori in modo efficace;
  • Evita detergenti troppo aggressivi: alcuni detergenti troppo aggressivi possono provocare un aumento della produzione di sebo per compensare la perdita di idratazione.

Ricorda che la costanza è la chiave e che devi adattare la tua routine alle esigenze specifiche della tua pelle. 

La nostra guida alla skincare completa al CBD può darti delle linee guida giuste sulla corretta routine giornaliera unita all’ausilio di prodotti delicati per la pelle. 

Detergente CBD viso e collo

(1 recensione del cliente)
24.00

Comincia il tuo rituale di bellezza ogni giorno con il Detergente Viso Biologico di Maria Oil. Questa formulazione unisce ingredienti di alta qualità per garantire una detersione completa e un’idratazione straordinaria. Regola il sebo Antinfiammatorio, lenitivo e calmante 100% naturale 250 ml

Cerotti per togliere i punti neri

I cerotti per il naso, comunemente conosciuti come cerotti anti-punti neri o cerotti nasali, sono prodotti progettati per rimuovere i punti neri e le impurità dai pori. 

Questi cerotti contengono ingredienti adesivi che, una volta applicati sul naso, induriscono e catturano sebo, cellule morte della pelle e altri detriti quando vengono rimossi. Tuttavia, è importante utilizzarli correttamente per evitare irritazioni e massimizzare i benefici. 

Vediamo come eliminare i punti neri con i cerotti:

  • Pulizia preliminare: prima di applicare il cerotto, assicurati di pulire il viso con un detergente delicato per rimuovere eventuali residui di trucco, sebo o sporcizia;
  • Acqua calda o vapore: apri i pori del naso con acqua calda o vapore, puoi fare questo immergendo il viso in acqua calda o usando un asciugamano caldo sul viso per alcuni minuti;
  • Applicazione del cerotto: applica il cerotto sul naso, premendo delicatamente per assicurarti che aderisca bene alla pelle (segui le istruzioni sulla confezione per il tempo di posa);
  • Rimozione: dopo il tempo consigliato, rimuovi delicatamente il cerotto, tirando verso l’alto e i punti neri dovrebbero essere estratti con il cerotto;
  • Tonificazione e idratazione: dopo l’uso, applica un tonico per ristabilire il pH della pelle e una crema idratante per mantenere la pelle morbida e idratata.

Sappi però che l’uso eccessivo di cerotti per punti neri potrebbe irritare la pelle e causare secchezza. Inoltre, i cerotti possono non essere adatti a tutti i tipi di pelle. 

Prima di utilizzarli regolarmente, prova il prodotto su una piccola area per verificare eventuali reazioni avverse. 

Aspiratore punti neri

Gli aspiratori per punti neri sono sempre dispositivi progettati per aiutare a rimuovere i punti neri e le impurità dai pori della pelle. A differenza dei cerotti, funzionano utilizzando una leggera aspirazione per estrarre il sebo, le cellule morte della pelle e altre sostanze dalle aree interessate del viso. 

Le linee guida per utilizzarli non sono troppo diverse da quelle dei cerotti. Ti consigliamo sempre una pulizia preliminare e adeguata del viso utilizzando acqua tiepida. 

Dopodiché, segui i seguenti criteri: 

  • Applicazione delicata: usa l’aspiratore con attenzione, evitando di applicare troppa pressione sulla pelle, muovilo in modo lento e costante sulla zona interessata;
  • Evita l’area sensibile: non utilizzare l’aspiratore su aree della pelle sensibili o irritate, presta particolare attenzione quando lo usi intorno agli occhi.
  • Idratazione: dopo l’uso, applica un tonico e una crema idratante;
  • Pulizia dell’aspiratore: al termine di ogni utilizzo, pulisci accuratamente l’aspiratore seguendo le istruzioni del produttore, ricorda che una pulizia regolare è essenziale per evitare la proliferazione di batteri.

Anche in questo caso, l’uso eccessivo o improprio dell’estrattore per punti neri può irritare la pelle e causare danni. Se hai una pelle sensibile o problemi cutanei, è consigliabile consultare un dermatologo prima di utilizzare questi dispositivi. 

Procedi con una corretta idratazione

Come hai già potuto notare, la corretta idratazione è un passo fondamentale nella cura della pelle, anche quando si tratta di gestire i punti neri. 

Come eliminare i punti neri attraverso una buona idratazione? È presto detto: 

  • Scegli una crema idratante adatta al tuo tipo di pelle: se hai la pelle grassa opta per una crema idratante leggera e oil-free, se hai la pelle secca cerca una crema più ricca e idratante; infine per la pelle mista potresti dover utilizzare prodotti diversi per le diverse zone del viso;
  • Applica la crema idratante regolarmente: dopo ogni detersione del viso, assicurati di applicare la crema idratante per mantenere la pelle morbida e idratata;
  • Utilizza un idratante non comedogeno: assicurati che il tuo idratante sia etichettato come “non comedogeno”, il che significa che non ostruirà i pori e non contribuirà alla formazione di punti neri;
  • Protezione solare: l’uso di una crema idratante con protezione solare è essenziale per proteggere la pelle dai danni causati dai raggi UV;
  • Bevi abbondante acqua: l’idratazione interna è altrettanto importante quanto quella esterna. 

Una corretta idratazione non solo aiuta a mantenere la pelle in salute, ma può anche contribuire a prevenire la produzione eccessiva di sebo che può portare alla formazione di punti neri. 

Crema viso Idratante con CBD

(1 recensione del cliente)
27.00

La nostra crema idratante per il viso al CBD è stata pensata per avere un prezioso complesso di principi attivi per sostenere la pelle e una cute elastica. È ideale soprattutto per le pelli secche, irritate e con tendenza all’arrossamento, fornisce un’idratazione intensa e allo stesso tempo un effetto rigenerante. Crema Viso Idratante CBD Idrata…

Pulizia del viso professionale

Non ti fidi di quello che puoi fare a casa? Una pulizia del viso professionale può essere un modo efficace per combattere i punti neri, poiché coinvolge l’esperienza di un’estetista che utilizza strumenti e prodotti specifici. 

Vediamo cosa aspettarti da una pulizia del viso professionale:

  • Analisi della pelle: un estetista professionista inizierà con un’analisi della tua pelle per valutare il tipo di pelle e individuare eventuali problemi specifici come i punti neri;
  • Vapore o compressa calda: per aprire i pori e rendere più facile l’estrazione dei punti neri, un’estetista potrebbe utilizzare il vapore o una compressa calda sulla pelle;
  • Esfoliazione: l’estetista esfolierà la tua pelle per rimuovere cellule morte e detriti superficiali, utilizzando prodotti esfolianti delicati o tecniche come la microdermoabrasione;
  • Estrazione: userà strumenti professionisti, come un estrattore di comedoni, per rimuovere manualmente i punti neri senza danneggiare la pelle circostante;
  • Maschera purificante: dopo l’estrazione, potrebbe essere applicata una maschera purificante (come le maschere all’argilla) per calmare la pelle e ridurre l’infiammazione;
  • Tonificazione: un tonico viene applicato per ripristinare il pH naturale della pelle e prepararla per l’idratazione;
  • Idratazione: infine applicherà una crema idratante appropriata per il tuo tipo di pelle.

Ovviamente, la frequenza delle pulizie del viso professionali dipende dalle esigenze della tua pelle e dalle raccomandazioni dell’estetista. 

Prenditi cura del tuo viso sempre

Prima di tutto, la cura costante del viso è essenziale per mantenere una pelle sana e prevenire la formazione di punti neri. 

Oltre a tutti i consigli che ti abbiamo dato finora, alcune erbe come la calendula o la camomilla oppure alcuni oli naturali come l’olio di CBD, l’olio di jojoba o l’olio di cocco possono bilanciare la produzione di sebo e idratare correttamente la pelle. 

Chi soffre di punti neri molto spesso si chiede anche come curare l’acne in modo naturale, poiché questi due problemi sono strettamente correlati. Ma anche se non soffri di vera e propria acne, i rimedi naturali vanno benissimo. 

Puoi infatti prenderti cura del tuo corpo in modo gentile, armonioso. 

In particolare, i prodotti al CBD, ricchi di principio attivo estratto direttamente dalla cannabis, sono perfetti sia per trattare un’infiammazione già in corso sia per prevenire il suo formarsi.

Articoli Correlati