Categories
Come Funziona il CBD

Conoscere il modo in cui il CBD interagisce con l’organismo ti aiuta a scegliere la tipologia di prodotto, il migliore metodo di utilizzo per il risultato che desideri ottenere, quanto tempo impiega a fare effetto e quanto dura.

Negli ultimi anni il CBD, il cui nome esteso è cannabidiolo, ha acquisito una notevole popolarità per i suoi effetti analgesici, antinfiammatori, anti-emetici, anticonvulsivanti e antidepressivi. Ormai, dopo tutte le ricerche scientifiche che sono state realizzate, è difficile mettere in discussione gli effetti del CBD. 

La vera domanda è: il CBD dopo quanto fa effetto?

Quindi, piuttosto che chiederci se il CBD faccia realmente effetto, dovremmo chiederci dopo quanto tempo questi effetti cominciano a manifestarsi. 

Per tutti gli individui vale lo stesso principio? Ci sono fattori che incidono? È possibile far durare l’effetto più a lungo?

Tutte queste domande sono lecite se vuoi introdurre i prodotti al CBD all’interno della tua routine. Conoscere il modo in cui interagisce con l’organismo ti può aiutare a scegliere la tipologia di prodotto e il migliore metodo di utilizzo per il risultato che desideri ottenere. 

E, nel caso in cui tu ne abbia già acquistato uno, puoi scoprire dopo quanto tempo vedrai i primi risultati. Scopriamo subito dopo quanto fa effetto il CBD. 

Come il CBD interagisce con il corpo

Il CBD è così efficace poiché all’interno dell’organismo umano, così come in quello animale, è presente un sistema biologico in grado di assorbire i cannabinoidi e le loro innumerevoli proprietà. Stiamo parlando del sistema endocannabinoide, il responsabile del nostro umore, dell’appetito, delle ore in cui dormiamo e persino di alcuni dei nostri movimenti. 

Il sistema endocannabinoide possiede degli specifici recettori, chiamati recettori CB1 e CB2, con cui interagiscono i cannabinoidi e, in particolare, CBD e THC. 

I recettori sono presenti nel sistema nervoso centrale e periferico. Questo significa che raggiungono tutto il corpo, sia gli organi interni sia la pelle. Quindi le modalità d’uso che permettono al CBD di interagire con il corpo sono davvero tante. 

Attraverso il sistema endocannabinoide, i cannabinoidi influenzano molte proteine e sono quindi in grado di renderci più felici, di farci tornare l’appetito, di farci dormire di più e così via. 

Finora abbiamo fatto un discorso generale sul metodo di interazione del CBD, ma non dobbiamo mai dimenticare che ci sono diverse modalità di assunzione. In base alla tipologia di prodotto e al metodo attraverso il quale viene assimilato. 

Tempo per l’effetto e modalità di assunzione del CBD

Se ti sei chiesto dopo quanto fa effetto il CBD, la risposta è: dipende dal metodo di assunzione

Il sistema endocannabinoide è presente in tutto il corpo. Vuol dire che, in base alla condizione o al disturbo che intendi trattare, puoi scegliere una modalità piuttosto che un’altra. Se scegli il metodo sublinguale, ad esempio, l’assimilazione avverrà attraverso il metabolismo mentre se scegli l’uso topico, il CBD verrà assorbito direttamente dalla pelle. Non esiste un modo giusto e uno sbagliato, tutto dipende dalle tue esigenze. 

Quel che è certo è che in base alla modalità scelta gli effetti si verificheranno con tempistiche e potenza diverse

Vediamo insieme quali sono le modalità d’uso dei prodotti al CBD.

Inalazione

I prodotti a base di CBD che puoi trovare oggi in commercio sono davvero tanti. Alcuni di questi possono essere inalati come, ad esempio, gli oli al CBD oppure i profumatori per ambienti

Ti ricordiamo che in Italia non è legale fumare cannabis, nemmeno se questa contiene una bassa percentuale di THC. Il THC un cannabinoide molto simile al CBD ma che si distingue per una sostanziale caratteristica: se assunto in quantità elevata provoca uno sballo. Nel nostro Paese la componente di THC presente nei prodotti venduti alle masse non può superare lo 0,5%. Ciononostante fumare cannabis è tutt’ora vietato. 

Abbiamo comunque visto che esistono dei prodotti che possono essere legalmente inalati. L’inalazione è considerato un metodo di assimilazione abbastanza efficace, ecco perché molte persone fumano cannabis nel mondo sfidando le leggi dei propri Paesi. Attraverso l’inalazione il CBD entra direttamente nei polmoni e da qui può facilmente raggiungere i vasi sanguigni ed entrare velocemente in circolo in tutto l’organismo. Pensa che questo processo richiede non più di pochi minuti, ciò significa che gli effetti del CBD si manifestano molto rapidamente. 

Tuttavia come arrivano, gli effetti se ne vanno altrettanto velocemente. Pare infatti che l’inalazione porti beneficio per circa un’ora dopo che è avvenuta. Poi, lentamente, inizia a svanire.

cbd per inalazione - diffusore per ambiente

Somministrazione sublinguale

Uno dei metodi più efficaci, e anche uno dei più apprezzati, è la somministrazione sublinguale. Si tratta di un metodo d’uso davvero semplice che consiste nel trattenere alcune gocce di prodotto sotto la lingua per 30-60 secondi e poi deglutire. La somministrazione sublinguale è particolarmente apprezzata perché è rapida e pratica, può infatti essere eseguita in qualsiasi momento ovunque ci si trovi. 

Il prodotto per eccellenza che puoi assumere in questo modo è l’olio di CBD. È il modo giusto di utilizzarlo se vuoi trattare delle condizioni diffuse in tutto l’organismo come l’ansia, lo stress, la depressione, la mancanza di appetito, l’insonnia, una malattia al cuore, un dolore generale, un’infiammazione, il cancro.  

L’assimilazione avviene quindi attraverso le mucose e, di conseguenza, l’apparato digerente. Quindi c’è un primo assorbimento delle mucose che ti farà avvertire gli effetti circa mezz’ora dopo l’assunzione. Passata qualche ora, invece, sentirai una seconda ondata che arriverà quando il CBD verrà assorbito dall’apparato digerente.

In questo caso gli effetti potrebbero durare fino a due ore, tempo necessario all’organismo per smaltire la sostanza. 

cbd assunzione sublinguale

Per via orale

Ci sono poi dei prodotti che possono essere assimilati per via orale come, ad esempio, le caramelle al CBD. Sono la soluzione ideale e gustosa per assumere il principio attivo ovunque ti trovi e sapere esattamente il dosaggio poiché ciascuna caramella contiene la stessa dose di CBD che ti viene indicata dal produttore. 

In realtà, puoi assumere anche l’olio di CBD per via orale. Un metodo è sicuramente quello di mettere qualche goccia sotto alla lingua, ma un altro potrebbe essere quello di aggiungere il prodotto a una bevanda o a un cibo. 

Attraverso l’ingestione, il CBD raggiunge direttamente l’apparato digerente e il fegato. Qui viene scomposto e solo successivamente entrerà nel flusso sanguigno. E qui è necessario fare una precisazione perché quando il prodotto raggiunge il fegato viene scomposto dagli enzimi, ciò significa che la concentrazione di CBD che effettivamente riuscirà a entrare nel flusso sanguigno sarà minore rispetto al metodo sublinguale. 

Puoi infatti ricorrere all’assunzione per via orale quando non hai una vera e propria patologia da curare, ma più semplicemente ti vuoi mantenere in forma. Il CBD funziona molto bene anche in forma preventiva, oltre che curativa.

Con questo metodo vedrai gli effetti un paio d’ore dopo l’assunzione del prodotto e gli effetti saranno più limitati. 

cbd assunzione per via orale - caramelle cbd

Utilizzo topico

Arriviamo infine all’ultimo metodo d’assunzione, che è anche uno dei più utilizzati in caso di malattie e condizioni circoscritte a una determinata area del corpo. L’applicazione topica, quindi quella direttamente sulla pelle, è consigliata se hai un dolore o un’infiammazione in un punto preciso oppure se soffri di una malattia della pelle come la dermatite o l’acne. 

È un metodo altrettanto efficace a quello sublinguale poiché, se ti ricordi, i recettori del sistema endocannabinoide si trovano anche nella pelle. Attraverso l’epidermide il CBD entra subito nel flusso sanguigno e puoi quindi sfruttare tutta la concentrazione di principio attivo contenuta nel prodotto. 

Può essere utilizzato in questo modo l’olio di CBD. Ne posizioni qualche goccia direttamente sulla pelle e favorisci l’assorbimento attraverso un delicato massaggio. Questo metodo è perfetto anche per il recupero muscolare, se senti dolore e affaticamento subito dopo un allenamento o nei giorni seguenti. Molti sportivi professionisti favoriscono il recupero proprio sfruttando le proprietà antidolorifiche, antinfiammatorie e idratanti del principio attivo. 

Dopo quanto fa effetto il CBD in questo caso? Dopo un’ora dovresti iniziare a sentire i primi effetti, i quali potrebbero durare anche per svariate ore.

utilizzo topico del cbd

Come gestire il dosaggio del CBD

Quando parliamo di effetti, ovviamente anche il dosaggio del CBD gioca il suo ruolo. E ti informiamo già da subito che non esiste un dosaggio standard per ogni individuo, poiché dipende da tantissimi fattori. Concorrono infatti:

  • Età, sesso e peso: le tue caratteristiche fisiche sono determinanti nello stabilire il dosaggio giusto, più aumenta la massa corporea più deve aumentare anche la dose di prodotto per essere efficace; 
  • Metabolismo: ciascuno di noi ha una chimica corporea e un metabolismo completamente diversi, c’è chi ha bisogno di una dose più elevata perché ha un metabolismo molto veloce mentre ci sono altri che impiegano di più a smaltirlo;
  • Concentrazione di principio attivo: un prodotto come l’olio viene venduto in concentrazioni diverse, si parte con un 5% per superare anche il 50% e ovviamente più il CBD è concentrato meno prodotto sarà necessario per ottenere il risultato desiderato; 
  • Frequenza con la quale utilizzi i prodotti che lo contengono: è importante anche quanto hai abituato il tuo corpo ai cannabinoidi, se è la prima volta devi iniziare con un dosaggio basso per capire come reagisce l’organismo. 

Devi sempre essere cauto quando decidi il dosaggio da assumere soprattutto con metodi molto diretti come, ad esempio, quello sublinguale. L’ideale sarebbe iniziare con una dose bassa e poi aumentare gradualmente finché non vedi qualche effetto positivo. 

Inoltre, la quantità di CBD giusta dipende molto anche dalla condizione che intendi trattare

Quanto CBD assumere al giorno

Quanto CBD assumere per l’ansia? Questo è uno dei motivi più diffusi per cui i le persone si stanno avvicinando sempre di più al mondo della cannabis light. La risposta ci viene fornita dalla scienza, infatti dalle ricerche è emerso che 300mg al giorno è stata la dose che ha dato più risultati. 

E quanto CBD per rilassarsi? Qui pare che una dose compresa tra 24 e 75mg sia sufficiente. 

Ricordati anche che gioca un ruolo fondamentale la gravità del disturbo che intendi trattare. Inoltre, è molto importante non esagerare con il dosaggio pensando di risolvere più velocemente il problema. Il CBD in dosi eccessive è difficile che causi effetti collaterali, piuttosto è molto più facile che risulti inefficace. 

Come aumentare l’effetto del CBD

Lo sai che attraverso l’assunzione sublinguale puoi aumentare l’effetto del CBD? Quando versi le gocce di CBD sotto alla lingua, trattienile per circa 60 secondi e, mentre fai questo, con la lingua strofina leggermente il tessuto sottostante prima di deglutire. 

Questo piccolo trucco permetterà ai capillari presenti sotto alla tua lingua di assorbire molto più velocemente il principio attivo. E, se proprio vuoi massimizzare l’effetto, evita di bere o mangiare per i 30 minuti successivi. In questo modo il tuo corpo dovrà assimilare solamente il CBD e non tante altre sostanze che potrebbero ridurne l’effetto. 

Se hai acquistato o desideri acquistare CBD per curare l’insonnia, puoi potenziale il suo effetto abbinandolo alla melatonina. È anch’essa una sostanza naturale che ti aiuta a regolarizzare il ciclo del sonno. 

Esistono poi altri rimedi casalini come aggiungere il CBD a cibi ricchi di terpeni come, ad esempio, la curcuma o il pepe nero. Variare la dieta può aiutare il tuo organismo a concentrarsi maggiormente sul CBD. 

I prodotti legali con CBD e come utilizzarli

Ora sai dopo quanto fa effetto il CBD e sai anche quali sono i fattori da cui dipende. Con tutte queste informazioni alla mano puoi scegliere il prodotto e la modalità d’uso che più soddisfano le tue necessità. 

Ricordati che l’intensità e la durata degli effetti dipendono anche, e soprattutto, dalla qualità del prodotto. Un prodotto di bassa qualità molto probabilmente sarà inefficace, se non per dire dannoso. Al contrario, con un prodotto di altissima qualità e purezza ti basterà una piccola dose per vedere i primi risultati. 

I prodotti di Maria CBD Oil seguono dei rigidi standard di coltivazione e di produzione per offrire al cliente finale un prodotto puro, privo di contaminazioni e in grado di fornirgli un reale beneficio. Visita subito il nostro shop e scegli il prodotto giusto per te tra una vasta gamma di possibilità. 

Articoli Correlati