Categories
Le applicazioni del CBD

La psoriasi è una malattia della pelle, ma i suoi sintomi si possono alleviare anche con il CBD, un rimedio naturale. Vediamo come utilizzarlo e i benefici di questo trattamento.

Soffri di psoriasi e ti chiedi se esiste una cura che riduca i sintomi e migliori la qualità della tua vita? Come te ci sono tantissime altre persone, ecco perché sta crescendo sempre di più l’interesse sulle cure a base di CBD per la psoriasi

La psoriasi è una malattia cronica della pelle. Deriva da un’infiammazione e causa una desquamazione che non solo procura un notevole fastidio in chi ne soffre, ma rappresenta anche un problema psicologico. 

Chi è affetto da psoriasi non si sente mai a suo agio nel proprio corpo perché le placche e le squame sulla pelle, oltre a procurare dolore e prurito, sono molto visibili anche a tutte le persone con cui interagisce. 

E il fatto che possa durare anche tutta la vita non aiuta. 

Ecco quindi che scienziati e pazienti hanno iniziato a cercare delle cure, anche alternative, per alleviare i sintomi della malattia. L’attenzione è ricaduta proprio sul CBD. 

Il CBD, o cannabidiolo, è uno degli oltre cento cannabinoidi prodotti dalla pianta di canapa. È famoso in tutto il mondo per le sue innumerevoli proprietà e gli esperti hanno scoperto che è anche molto efficace per il trattamento di diverse condizioni legate alla pelle. 

Vediamo quali sono i benefici di un trattamento a base di CBD per la psoriasi e come questo possa aiutarti a vivere meglio il tuo corpo e la tua vita. 

Cos’è la psoriasi

La psoriasi è una malattia della pelle autoimmune causata da un’infiammazione. La pelle di chi soffre di psoriasi produce una quantità eccessiva di cheratinociti, ossia di cellule presenti sia nella pelle che nei follicoli piliferi. 

Questa sovrapproduzione di cellule cutanee, ben oltre la normale quantità, causa il classico sintomo della desquamazione. Quest’ultima è poi collegata a tutta un’altra serie di sintomi che vedremo a breve e che provocano un notevole fastidio. 

La psoriasi può colpire persone di qualsiasi fascia di età ed è una condizione estremamente comune. Le cause sono tutt’ora sconosciute, probabilmente deriva da un mix di fattori. Le cause scatenanti possono essere sicuramente di origine genetica, ma anche ambientali, psicologiche ed emotive. 

Dato che si tratta di una malattia che interessa il sistema immunitario, chi ne soffre è anche soggetto ad altri disturbi e malattie come quelle cardiache o renali. 

Le zone del corpo più colpite sono quelle dove la pelle è maggiormente sotto stress e in corrispondenza delle articolazioni. Si manifesta spesso su mani e piedi, gomiti e ginocchia, palpebre, cuoio capelluto e persino sulle unghie. 

Come il CBD può aiutare ad alleviare i sintomi

Esistono diverse forme di psoriasi, in base alla gravità e alle aree del corpo colpite. I classici sintomi della psoriasi sono le squame sulla pelle, l’arrossamento delle parti interessate, la pelle che sembra in tensione, bruciore e prurito, fino a papule e placche nei casi più gravi. La desquamazione e il prurito possono molto facilmente portare anche a delle lesioni che tendono a infettarsi.

In che modo il CBD può calmare i sintomi della psoriasi e, perché no, ridurli?

Trattandosi di una malattia cronica è molto difficile trovare una cura che sia in grado di far sparire del tutto la malattia. L’obiettivo è piuttosto quello di ridurre il più possibile i sintomi per permettere a chi ne soffre di condurre una vita normale. 

Il CBD ha una potente azione antinfiammatoria, antidolorifica, antiossidante e antibatterica. È una sostanza totalmente naturale, quindi molto apprezzata da chi vuole prendersi cura in modo sano del proprio corpo, che non causa sballo. A differenza del THC, altro cannabinoide prodotto dalla canapa, il CBD non è psicoattivo e quindi non provoca alcuna alterazione mentale.

Il trattamento a base di CBD per la psoriasi spesso consiste nell’utilizzo di un olio o una crema al CBD. Il principio attivo è infatti molto efficace quando applicato a livello topico, quindi direttamente sulla zona interessata dal problema. 

In questo modo è in grado di idratare e lenire la pelle, oltre che di curarla in profondità. Sfiammando l’area in cui si manifesta la psoriasi, aiuta anche a ridurre bruciore e prurito. 

cbd per il trattamento della psoriasi
Curare la psoriasi con olio di CBD

CBD per il benessere della pelle

Molti si chiedono come sia possibile che un’unica sostanza sia in grado di curare così tanti disturbi, e siamo sicuri che te lo sei chiesto anche tu. 

Questo accade perché il CBD, nel momento in cui entra in contatto con l’organismo, interagisce con il sistema endocannabinoide. Questo sistema è responsabile del regolamento di tantissime funzioni, compresa la risposta al dolore, e agisce sul sistema immunitario. 

Trovandosi nel sistema nervoso centrale e periferico lavora sulla maggior parte degli organi e anche sulla pelle, l’organo più esteso del corpo. L’applicazione topica attraverso l’uso di un olio o una crema al CBD permette al principio attivo di entrare subito in circolo e trattare localmente il problema. 

Sono già molti gli studi scientifici in questo settore. Dai risultati apprendiamo che il CBD è molto efficace nel trattamento delle malattie della pelle poiché è un potente antinfiammatorio

Nel caso specifico, durante i test sull’efficacia del CBD per la psoriasi gli scienziati hanno scoperto che i cannabinoidi inibiscono la proliferazione dei cheratinociti. In questo modo non soltanto la cannabis può aiutare ad alleviare i sintomi ma può anche bloccare l’accumulo di cellule trattando alla base la malattia. 

Ci sono rischi con l’utilizzo del CBD per chi ha la psoriasi?

Se scegli di acquistare un prodotto a base di CBD per la psoriasi assicurati che sia stato clinicamente testato anche per le persone che soffrono di malattie della pelle. 

In generale puoi stare abbastanza tranquillo perché durante gli studi scientifici non sono mai emersi effetti collaterali gravi. Il CBD è sempre stato ben tollerato da individui di tutte le età, soprattutto sotto forma di olio o di crema. 

Per evitare qualunque rischio, testa l’olio o la crema al CBD su una piccola porzione di pelle e verifica che non emerga alcuna reazione allergica prima di applicare il prodotto in modo esteso. 

Un altro consiglio che ti diamo, se stai già seguendo un’altra cura per la psoriasi, è di chiedere consiglio al tuo medico o dermatologo per evitare che il CBD interagisca con altri farmaci e risulti quindi inefficace. 

Un’altra buona pratica è quella di utilizzare i prodotti sempre nelle quantità e nelle modalità consigliate sia dagli specialisti che dal produttore. Sulle etichette, o sulle schede prodotto (se acquisti online), molto spesso trovi anche il modo d’uso corretto per sfruttare al massimo l’efficacia del prodotto stesso. 

cbd prodotti contro la psoriasi

Informati sui prodotti di CBD legali

Gli studi sull’efficacia di una cura a base di CBD per la psoriasi sono quindi già iniziati e stanno continuando negli anni per capire fino a che punto può essere utile per aiutare tutti coloro che soffrono di questa malattia. 

Se anche tu sei curioso di provare il CBD per la psoriasi ricordati di acquistare soltanto prodotti davvero biologici da aziende affidabili del settore. 

Sul web troverai un’offerta sconfinata, ma tu non farti fregare!

Il prodotto giusto per te è di qualità, con gli ingredienti scritti ben chiari e clinicamente testato per l’uso su pelli con storicità di dermatiti o psoriasi. 

La tua salute viene sempre prima di tutto e seguire queste piccole accortezze ti permetterà di scegliere un prodotto davvero efficace e in grado di soddisfare le tue esigenze

Se ti sei convinto sull’efficacia dei prodotti a base di CBD per la psoriasi, visita il nostro store e trova quello adatto a te!