Combatti i dolori mestruali con dei rimedi naturali che ti aiuteranno a sentirti meglio mantenendo uno stile di vita sano e proteggendo il tuo organismo.

Il dolore mestruale, noto anche come dismenorrea, è un disturbo comune che molte donne affrontano durante il ciclo mestruale. Caratterizzato da crampi addominali, mal di schiena e spesso associato a sensazioni di irritabilità e stanchezza, il disagio può variare da lieve a debilitante. 

Questo fenomeno è spesso causato dalle contrazioni dell’utero per espellere l’endometrio durante il periodo mestruale. Mentre alcune donne possono sperimentare sintomi leggeri, altre affrontano dolori intensi che possono compromettere significativamente la qualità della vita.

I rimedi per i dolori mestruali variano dai farmaci tradizionali ai trattamenti naturali mirati e sono mirati a fornire soluzioni pratiche e alternative per gestire questo disagio mensile. Dalla terapia del calore al massaggio di specifici punti, passando per l’adozione di una dieta bilanciata e l’uso di tisane a base di erbe, esploreremo opzioni naturali che potrebbero offrire sollievo senza la necessità di farmaci. 

Nonostante ogni donna sia unica, speriamo di offrirti utili rimedi per i dolori mestruali in grado di migliorare il comfort e il benessere durante questo periodo del mese. 

Olio di CBD 15% (1500mg) Full Spectrum

(5 recensioni dei clienti)
49.99

Eleva il tuo benessere al livello successivo con l’Olio di CBD al 15% Full Spectrum di Maria CBD Oil. Questa potente formula è stata sviluppata per coloro che cercano un supporto più intenso, combinando la purezza e l’efficacia con la forza della natura. Prodotto con canapa di alta qualità e un processo di estrazione delicato,…

SKU: 8059575480016
Category: ,

Perché il ciclo a volte è più doloroso?

Il dolore legato al ciclo mestruale può variare in base a diversi fattori, ecco perché alcune donne ne provano molto mentre altre sembrano gestirlo abbastanza bene.

Ecco alcune ragioni comuni per cui il dolore mestruale può variare in intensità:

  • Contrazioni uterine: durante il periodo mestruale, l’utero si contrae per espellere l’endometrio, se queste contrazioni sono più intense possono causare crampi più dolorosi;
  • Livello di prostaglandine: le prostaglandine sono sostanze chimiche coinvolte nella contrazione dell’utero, livelli più elevati possono contribuire a crampi più intensi;
  • Endometriosi: è una condizione in cui il tessuto simile a quello dell’endometrio cresce al di fuori dell’utero e durante il ciclo può causare dolore pelvico;
  • Posizione dell’utero: se l’utero è inclinato all’indietro (retroverso) o in avanti, potrebbe aumentare il rischio di crampi;
  • Fattori psicologici: le donne che affrontano periodi di stress possono percepire il dolore mestruale in modo più acuto;
  • Stile di vita e alimentazione: una dieta ricca di grassi saturi e zuccheri, l’eccessivo consumo di caffeina e il fumo possono contribuire all’aumento del dolore mestruale;
  • Esercizio fisico: l’attività fisica può avere un impatto positivo o negativo sui dolori mestruali, l’esercizio moderato può ridurre il dolore mentre l’eccessiva inattività o l’attività fisica estenuante possono peggiorarlo;
  • Ciclo mestruale irregolare: può aumentare la probabilità di crampi più intensi quando finalmente inizia.

I motivi per cui si vive questa condizione possono essere tanti e diversificati, tuttavia i rimedi per i dolori mestruali possono essere efficaci in tutte queste situazioni. 

Rimedi naturali per i dolori mestruali

L’affrontare i dolori mestruali è una sfida mensile per molte donne, con il disagio variabile che può influenzare significativamente le attività quotidiane, dal lavoro alla vita privata. 

Tuttavia, esistono diversi approcci e rimedi che mirano a mitigare il dolore associato al ciclo mestruale, per permetterti di vivere al meglio questo importante momento femminile. 

1. Calore

La terapia del calore è uno dei rimedi veloci per dolori mestruali più antichi e affidabili. L’applicazione di calore sulla zona addominale può contribuire a rilassare i muscoli uterini contratti, riducendo così l’intensità del dolore. 

Ecco alcuni modi comuni per utilizzare la terapia del calore:

  • Borsa dell’acqua calda sulla parte inferiore dell’addome;
  • Cuscino riscaldato progettato per adattarsi all’area addominale;
  • Coperta elettrica impostata su una temperatura moderata da posizionare sulla parte inferiore dell’addome;
  • Doccia calda o bagno caldo;
  • Impacchi caldi sulla parte inferiore dell’addome avvolgendo una bottiglia d’acqua calda in un asciugamano o utilizzando un panno caldo;
  • Patch termici autoadesivi da applicare direttamente sulla pelle.

La terapia del calore non solo fornisce sollievo immediato, ma può anche essere un metodo sicuro e privo di effetti collaterali per gestire i dolori mestruali. 

2. Esercizio fisico leggero

L’esercizio fisico, benché sia moderato, può essere un efficace rimedio per alleviare i dolori mestruali. L’attività fisica può contribuire a ridurre la tensione muscolare, aumentare il flusso sanguigno e stimolare la produzione di endorfine, sostanze chimiche del cervello che agiscono come analgesici naturali. 

Vediamo alcune forme di esercizio che potrebbero essere utili durante il periodo mestruale:

  • Camminata leggera;
  • Yoga;
  • Nuoto;
  • Ciclismo;
  • Pilates;
  • Esercizi aerobici leggeri.

L’esercizio fisico non solamente influisce sui muscoli, rilassandoli. Si tratta di un momento che dedichi a te stessa. Durante il ciclo mestruale è importantissimo, più di tutto, ritagliarsi del tempo. Fare ciò che piace, ricordarsi che è un momento speciale della vita di una donna. 

3. Alimentazione sana

L’alimentazione incide sul proprio stato di salute sia quando si sta bene sia quando si soffre per qualche motivo. Il periodo del ciclo mestruale non fa eccezione.

Ecco alcuni consigli nutrizionali che potrebbero aiutare ad alleviare i dolori mestruali:

  • Alimenti ricchi di magnesio come le banane, le noci, e i vegetali a foglia verde, rilassano i muscoli e riducono i crampi;
  • Gli alimenti con il calcio come latticini, tofu e verdure a foglia verde, contribuiscono al benessere muscolare e ridurre l’irritabilità;
  • Le donne spesso perdono ferro durante il ciclo mestruale, quindi integrare alimenti ricchi di ferro come carne magra, legumi e verdure a foglia verde può prevenire l’anemia e la stanchezza associata;
  • Alcuni studi suggeriscono che limitare la caffeina e gli zuccheri può ridurre l’irritabilità e migliorare la gestione del dolore mestruale, oltre ovviamente a limitare il consumo di alcol;
  • Mantenere un buon livello di idratazione può aiutare ad alleviare il gonfiore e migliorare la sensazione di benessere;
  • Alimenti ricchi di fibre come frutta, verdura e cereali integrali, possono contribuire a regolare il sistema digestivo;
  • Limita il consumo di cibi ad alto contenuto di grassi saturi come cibi fritti e cibi ricchi di grassi.

È importante sperimentare e adattare la propria alimentazione in base alle esigenze individuali e alla risposta del proprio corpo.

4. CBD

Hai mai provato l’olio di canapa come antidolorifico? Rimanendo in tema di piante, un’altra erba interessante per la cura personale è la cannabis. Da quest’ultima viene estratto un principio attivo molto potente che prende il nome di cannabidiolo, o CBD. 

Gli scienziati sostengono che il CBD possa essere utile nel gestire i dolori mestruali grazie alle sue numerose proprietà. 

Ecco alcune considerazioni sull’uso del CBD per i dolori mestruali:

  • Anti-infiammatorio: può contribuire a ridurre l’infiammazione associata ai crampi;
  • Analgesico: può ridurre la percezione del dolore;
  • Rilassante muscolare: contribuisce a ridurre la tensione muscolare e i crampi;
  • Gestione dello stress e dell’ansia: è noto per le sue proprietà ansiolitiche e rilassanti.

Sono molti i prodotti a base di CBD che sono stati creati e testati nel corso del tempo, dalle tisane agli integratori. È un rimedio naturale antico come l’umanità che recentemente è stato riscoperto proprio per le sue potenti proprietà benefiche. 

Olio di CBD 15% (1500mg) Full Spectrum

(5 recensioni dei clienti)
49.99

Eleva il tuo benessere al livello successivo con l’Olio di CBD al 15% Full Spectrum di Maria CBD Oil. Questa potente formula è stata sviluppata per coloro che cercano un supporto più intenso, combinando la purezza e l’efficacia con la forza della natura. Prodotto con canapa di alta qualità e un processo di estrazione delicato,…

SKU: 8059575480016
Category: ,

5. Tisane a base di erbe

Le tisane a base di erbe sono un rimedio naturale e rilassante che molte donne trovano benefico per alleviare i dolori mestruali. Alcune erbe hanno proprietà antinfiammatorie, antispasmodiche e calmanti che possono contribuire a ridurre i crampi e migliorare il benessere generale durante il ciclo mestruale. 

Ecco alcune tisane a base di erbe che potresti provare:

  • Camomilla: è conosciuta per le sue proprietà antispasmodiche e rilassanti, calma i muscoli uterini e riduce l’irritabilità;
  • Menta piperita: ha effetti antispasmodici che possono aiutare a alleviare i crampi, inoltre il suo sapore fresco può contribuire a rinfrescare e rilassare;
  • Zenzero: ha proprietà antinfiammatorie e può contribuire a ridurre il dolore e l’infiammazione associati ai dolori mestruali, oltre a calmare la nausea; 
  • Foglie di lampone: contengono nutrienti che possono supportare il sistema riproduttivo femminile, come tisana è spesso consigliata per ridurre i crampi e migliorare la regolarità del ciclo mestruale;
  • Dong Quai: questa erba è utilizzata nella medicina tradizionale cinese per alleviare i crampi mestruali;
  • Lavanda: ha proprietà calmanti e può contribuire a ridurre lo stress e l’ansia;
  • Liquirizia: l’estratto di radice di liquirizia può avere effetti antinfiammatori e antispastici. 

Ricorda che ognuno risponde in modo diverso agli ingredienti delle tisane, quindi è meglio sperimentare in prima persona quale funziona meglio per te. 

6. Omega-3

Gli acidi grassi Omega-3 sono grassi polinsaturi noti per avere diversi benefici per la salute, tra cui proprietà antinfiammatorie, antidolorifiche e di regolazione dell’umore che possono essere utili per alleviare i dolori mestruali. 

Per includere gli omega-3 nella dieta e beneficiare dei loro potenziali effetti positivi sui dolori mestruali, puoi considerare le seguenti fonti:

  • Pesce grasso come salmone, tonno, sardine e sgombro sono ricchi di Omega-3, soprattutto DHA e EPA;
  • Noci, particolare le noci inglesi, sono una buona fonte di acido alfa-linolenico (ALA), un tipo di Omega-3;
  • Semi di lino, sono ricchi di ALA e possono essere aggiunti a yogurt, frullati o insalate;
  • Olio di semi di lino, può essere utilizzato come condimento per insalate o aggiunto a piatti già preparati;
  • Olio di pesce, disponibile in integratori.

Gli Omega-3 dovrebbero essere parte di una dieta equilibrata, ma non possono chiaramente sostituire altre terapie o trattamenti consigliati dal medico. 

7. Massaggio

Il massaggio può contribuire a ridurre la tensione muscolare, migliorare la circolazione sanguigna e promuovere il rilassamento generale, il che può portare a un sollievo dai crampi e dai disagi associati al ciclo mestruale. 

Ecco alcuni suggerimenti su come utilizzare il massaggio per alleviare i dolori mestruali:

  • Addominale: applica una leggera pressione circolare con movimenti lenti e delicati nell’area addominale per rilassare i muscoli uterini contratti;
  • Lombare: concentrati sulla parte bassa della schiena, dove molte donne sperimentano dolore durante il ciclo mestruale;
  • Alla zona pelvica: movimenti delicati nella zona pelvica possono aiutare a migliorare la circolazione sanguigna e ridurre la tensione muscolare;
  • Piedi e caviglie: può stimolare i punti di pressione che possono contribuire al rilassamento generale del corpo;
  • Con olio essenziale: l’uso di oli essenziali, come l’olio di lavanda o di camomilla, durante il massaggio può aggiungere un elemento aromaterapico rilassante e può avere proprietà calmanti;
  • Auto-massaggio: puoi eseguire un auto-massaggio con movimenti dolci e circolari nell’area addominale e lombare;
  • Con pietre calde: può aggiungere un elemento di calore rilassante, contribuendo a ridurre la tensione muscolare;
  • Massaggio shiatsu: questa forma di massaggio giapponese si basa sulla pressione delle dita e delle mani su specifici punti del corpo. 

Il massaggio può essere abbinato a uno dei rimedi naturali per dolori mestruali che abbiamo visto sopra. 

8. Acupressione

L’acupressione è una tecnica che coinvolge la stimolazione di specifici punti di pressione nel corpo per alleviare il dolore e promuovere il benessere, senza infliggere alcun danno. 

Per i dolori mestruali, esistono alcuni punti di pressione chiave che possono essere stimolati per ridurre i crampi e migliorare il flusso energetico:

  • Del grande intestino 4 (LI4): si trova sulla parte superiore della mano, tra il pollice e l’indice, nella parte carnosa, può essere stimolato con movimenti circolari e pressione moderata per ridurre il dolore addominale;
  • Per l’utero: è situato a 3-4 dita sotto l’ombelico, puoi stimolarlo con una pressione leggera e costante per ridurre i crampi uterini;
  • Del canale della milza 6 (SP6): si trova a 4 dita sopra la caviglia, sulla parte interna della gamba, stimolarlo può aiutare a equilibrare l’energia e alleviare i crampi;
  • Del fegato 3 (LV3): è situato tra il grande dito del piede e il secondo dito, sulla parte superiore del piede, può essere stimolato con pressione circolare per alleviare il dolore e migliorare il flusso energetico;
  • Per la cisti ovarica (CV3): è situato a 3 dita sotto l’ombelico, la stimolazione di questo punto può contribuire a ridurre il dolore pelvico;
  • Per la vescica 32 (BL32): si trova nella parte posteriore, a 6 dita sotto la vita, aiuta a rilassare i muscoli della zona lombare.

Quando pratichi l’acupressione, usa movimenti circolari o una pressione costante sui punti identificati. Inizia con una pressione leggera e aumenta gradualmente se lo desideri. È importante ascoltare il tuo corpo e fermarti se sperimenti disagio o dolore.

9. Vitamina D e D3

La vitamina D3 è una vitamina liposolubile che svolge un ruolo importante nella salute delle ossa, dei muscoli e del sistema immunitario. Negli ultimi anni, sono stati condotti diversi studi che hanno dimostrato che la vitamina D3 può anche essere efficace nel trattamento dei dolori mestruali.

Pare che la vitamina D3 agisca riducendo la produzione di prostaglandine e, di conseguenza, il dolore mestruale. In uno studio condotto su 40 donne con dismenorrea, le donne che hanno assunto una dose di 300.000 UI di vitamina D3 al mese hanno riportato una riduzione significativa del dolore mestruale rispetto a quelle che hanno assunto un placebo.

In generale, la vitamina D ha un impatto significativo sul sistema immunitario e la salute delle ossa. Può essere assunta tramite esposizione al sole, alimentazione e integratori.

10. Riduzione dello stress

La gestione dello stress può essere un importante rimedio complementare per ridurre i dolori mestruali. Lo stress può intensificare i sintomi mestruali, aumentando la percezione del dolore e contribuendo a uno stato generale di disagio.

Puoi tenerlo a bada praticando un’attività fisica che ti dia sollievo, facendo meditazione, provando delle tecniche di rilassamento o, più semplicemente, riposando. Molte donne di oggi vivono il proprio ciclo come un limite che gli impedisce di svolgere le loro normali attività quotidiane. In realtà, è un momento del mese molto importante, dove ci si dovrebbe ascoltare, dove si dovrebbe dedicare del tempo a se stesse e al proprio essere donne. Magicamente i dolori mestruali si allevieranno senza necessità di grandi rimedi.

Tisana CBD Stanchezza

(2 recensioni dei clienti)
8.99

Dal piacevole aroma di Mela, More e Sambuco, la nostra tisana CBD contro la stanchezza vi aiuterà a ricaricare le vostre batterie in modo naturale. Puoi sorseggiarla durante tutto l’arco della giornata, favorendo così la ripresa energetica del vostro corpo. Pensata per ricaricare le vostre pile Sana & Equilibrata 100% Vegana contiene circa il 10%…

Category:

Medicinali per alleviare i dolori mestruali

Per alleviare i dolori mestruali, esistono diversi tipi di farmaci da banco e prescrizione che possono essere utilizzati. Prima di alleviare i dolori mestruali con i medicinali è sempre consigliabile consultare un medico prima di iniziare qualsiasi trattamento farmacologico, in modo da identificare la migliore opzione in base alle tue specifiche esigenze e condizioni di salute. 

Elenchiamo alcuni dei medicinali comunemente utilizzati per il sollievo dai dolori mestruali:

  • Antidolorifici da banco, i più comuni sono il paracetamolo, ben tollerato e con basso rischio di effetti collaterali, e l’ibuprofene, indicato per ridurre dolore, infiammazione e febbre; 
  • Farmaci antinfiammatori non steroidei come il naprossene; 
  • Farmaci combinati tra cui paracetamolo e codeina, per dare un sollievo ai dolori mestruali forti; 
  • Contraccettivi orali come la pillola anticoncezionale, che va assunta solo dietro prescrizione medica; 
  • Farmaci antispastici, tra cui il Buscopan;
  • Inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina come Fluoxetina e Sertralina, per regolare gli sbalzi d’umore e ridurre l’irritabilità;
  • Farmaci anti-infiammatori specifici per il dolore mestruale, tra cui l’ibuprofene a rilascio prolungato.

Sappi comunque che se i tuoi dolori mestruali sono gravi o persistenti, è essenziale consultare un medico per una valutazione più approfondita.

rimedi per i dolori mestruali

Posizioni in cui mettersi quando si ha mal di pancia

Quando si ha mal di pancia a causa del ciclo mestruale, alcune posizioni e pratiche possono aiutare a ridurre il disagio e favorire il rilassamento dei muscoli addominali

Vediamone alcune posizioni per alleviare i dolori mestruali:

  • Fetale: distenditi sul lato con le ginocchia piegate verso il petto e posiziona un cuscino tra le ginocchia per un maggiore comfort;
  • A quattro zampe: posizionati a terra in posizione quadrupede, con le mani e le ginocchia appoggiate, ed esegui movimenti leggeri avanti e indietro o circolari con il bacino per rilassare i muscoli dell’addome e della schiena;
  • Supina con le gambe sollevate: sdraiati sulla schiena con un cuscino sotto le anche, sollevando leggermente le gambe, può migliorare il flusso sanguigno nell’area addominale e ridurre la pressione sui muscoli;
  • Del loto o del loto semi-aperto: siediti a terra con le gambe incrociate (posizione del loto) o semi-incrociate, mantieni la schiena dritta e respira profondamente;
  • Del gatto e della mucca: in posizione a quattro zampe, alterna tra il movimento di arcuare la schiena verso l’alto (posizione del gatto) e l’inarcare la schiena verso il basso (posizione della mucca), questi movimenti possono contribuire a rilassare la muscolatura addominale;
  • In ginocchio con il busto piegato in avanti: mettiti in ginocchio con le mani appoggiate al suolo, piegati in avanti, portando il busto verso il pavimento per estendere la colonna vertebrale e alleviare la tensione nella zona lombare;
  • Delle ginocchia al petto: sdraiati sulla schiena e porta le ginocchia verso il petto e avvolgi le braccia intorno alle ginocchia.

Ricorda che è importante ascoltare il tuo corpo e scegliere la posizione che ti offre il maggior comfort in quel momento. 

Come prevenire i dolori mestruali forti

Sai già che al prossimo ciclo soffrirai di dolori molto forti? Oltre a mantenere un’alimentazione sana e fare regolarmente attività fisica, ci sono altri rimedi che puoi tentare per prevenire i dolori mestruali.

Come rimedi naturali troviamo: 

  • Termoterapia: l’applicazione di calore o freddo al basso ventre con utilizzo di una borsa dell’acqua calda, un cuscino riscaldante o un impacco freddo;
  • Aromaterapia: l’inalazione di oli essenziali come la lavanda o la menta piperita può aiutare a rilassare e ridurre il dolore.
  • Modificazioni dello stile di vita: dormire a sufficienza, mangiare cibi sani e ridurre lo stress.

Come rimedi farmacologici invece ci sono i già citati farmaci antinfiammatori non steroidei, che combattono fin dal principio dolore e infiammazione, oppure ormoni come la pillola anticoncezionale (che però merita una valutazione molto approfondita insieme a un medico). 

Se poi si dovesse presentare comunque un disagio, puoi provare uno dei numerosi rimedi per dolori mestruali che ti abbiamo suggerito. 

Articoli Correlati